• Home / CITTA / Reggio Calabria / ‘Ndrangheta e ferrovie, Klaus Davi: “A Reggio Calabria situazione di illegalità”

    ‘Ndrangheta e ferrovie, Klaus Davi: “A Reggio Calabria situazione di illegalità”

    «Sulla vicenda delle società di pulizie che operano a Reggio nei depositi delle ferrovie, posso solo dire che gli operai che ho intervistato hanno illustrato una situazione di palese e conclamata illegalità e che mi rende triste pensare che le istituzioni politiche non se ne occupino, sopratutto quando guardano a sinistra. Per non parlare dei sindacati… Purtroppo occuparsi di operai non è glamour e questi sono i risultati. Ma sono certo che la giustizia arriverà poiché lo Stato sta dando importanti prove di forza contro i clan che, purtroppo, attraverso la supervisione di Riedo Gioacchino, distribuiscono cariche e assunzioni anche in quella sede. Posso solo dire che, rispetto ai tempi di Roberto Moio, la situazione è ulteriormente peggiorata». Lo ha dichiarato Klaus Davi, giornalista e consigliere comunale a San Luca (RC), a proposito dei suoi servizi su alcune società di pulizia operanti a Reggio, una delle quali gli ha chiesto un risarcimento di 250 mila euro.