• Home / In evidenza / Smart City, Reggio Calabria protagonista all’Expo World Congress di Barcellona

    Smart City, Reggio Calabria protagonista all’Expo World Congress di Barcellona

    Anche quest’anno Reggio Calabria presente a Barcellona in occasione dello Smart City Expo, una delle manifestazioni internazionali più prestigiose sui temi dello sviluppo urbano e della trasformazione digitale. A guidare la delegazione comunale reggina, l’assessore alle Politiche comunitarie, avv. Giuseppe Marino, accompagnato, fra gli altri, dall’amministratore delegato della Hermes, Giulio Tescione.
    “Ringraziamo l’Agenzia per la Coesione Territoriale – commenta l’assessore Marino – per averci voluto a questo grande evento insieme alle altre città italiane che compongono la rete del Pon Metro. In questo importantissimo network Reggio sta compiendo, ormai da cinque anni, un percorso di crescita davvero notevole e per certi versi rivoluzionario. Un cammino che ci consente di delineare i contorni di una città diversa, capace di guardare all’innovazione, all’efficienza dei servizi e alla sostenibilità ambientale quali fattori fondanti di sviluppo all’interno di un’unica strategia urbana. Oggi dopo cinque anni – evidenzia Marino – la nostra città si è presentata nuovamente con autorevolezza al cospetto delle più avanzate realtà italiane e mondiali per illustrare la propria visione di sviluppo urbano e gestione dei servizi pubblici. Agli osservatori di Expo Smart City abbiamo presentato i sei progetti che insieme ad Hermes, la società in house del Comune, abbiamo pensato per la città sulla scorta della linea di finanziamento di 13 milioni di euro di cui è dotato l’Asse 1 Agenda digitale del Pon Metro: Piattaforma Smart city, Amministrazione Digitale e H2o Online, Open sit 2.0, Cittadinanza Attiva e Smart Tourism. Progetti che collocano Reggio Calabria al centro della sfida dell’innovazione e in linea con gli obiettivi fissati nell’Agenda Digitale Europea ed Italiana”.
    E proprio durante lo svolgimento dell’evento mondiale nella capitale catalana, uno dei tanti obiettivi di queste politiche ha preso il via con la fase di installazione dei nuovi impianti di illuminazione pubblica nella zona di Pellaro, nella periferia sud della città. “Un intervento molto importante – sottolinea l’assessore Marino – che rientra nell’ampio programma di riqualificazione energetica della rete di pubblica illuminazione reso possibile grazie ai fondi dell’Asse 2 del Pon Metro e sviluppato mediante installazione dei più moderni e avanzati sistemi tecnologici a Led. Un’azione che punta a tre obiettivi di vitale importanza per la città: prima di tutto alla messa in sicurezza della rete di pubblica illuminazione, all’abbattimento dei consumi energetici ed il monitoraggio degli stessi che ad oggi rappresentano circa il 35% della spesa energetica complessiva dell’Ente e infine, ma non ultimo, al miglioramento delle condizioni illuminotecniche dell’intera rete. Un intervento che consente alla nostra città di guardare con fiducia agli obiettivi europei del 2030 e al target di riduzione dei consumi del -40%”. Un ringraziamento, infine, l’assessore lo rivolge “all’ing Filippo Moscato responsabile dell’ufficio Smart Cities, a Tommaso Cotronei responsabile Ufficio Pon Metro e agli ingegneri e tecnici di Hermes, giovani che hanno saputo cogliere la sfida della innovazione cittadina e concretizzare i programmi e gli obiettivi posti dall’amministrazione Falcomatà”.