• Home / Primo piano / Processo Breakfast, chiesti 4 anni e mezzo di reclusione per Claudio Scajola
    faccendiere Vincenzo Speziali patteggia pena

    Processo Breakfast, chiesti 4 anni e mezzo di reclusione per Claudio Scajola

    Condannare l’ex ministro dell’Interno, Claudio Scajola, a quattro anni e mezzo di reclusione. É la richiesta del Procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, a conclusione della sua requisitoria nel processo “Breakfast” a carico dell’attuale sindaco di Imperia, accusato di procurata inosservanza della pena in favore dell’ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena, latitante a Dubai. Undici anni e mezzo di reclusione sono stati chiesti per Chiara Rizzo, moglie di Matacena.