• Home / CITTA / Reggio Calabria / La Città Metropolitana di Reggio Calabria parteciperà al 16° Salone “Il Bontà”

    La Città Metropolitana di Reggio Calabria parteciperà al 16° Salone “Il Bontà”

    Dal 9 al 12 Novembre, la Città Metropolitana di Reggio Calabria parteciperà al 16° Salone “Il Bontà”, un evento in cui l’eccellenza enogastronomica dei prodotti tipici dei territori incontra l’interesse dei consumatori e degli operatori del settore.

    «L’Ente – fanno sapere dal settore 6 “Sviluppo Economico” di Palazzo Alvaro – ha coinvolto le aziende del comparto agroalimentare, operanti sul territorio metropolitano, attraverso una manifestazione d’interesse nella consapevolezza che il tasso di coinvolgimento delle piccole e medie aziende rappresenta una straordinaria occasione per le stesse e per l’economia territoriale di crescita sui mercati nazionali ed esteri, consentendo così di fare sistema per garantire proficui contratti commerciali ed importanti risultati di vendite».

    La partecipazione a tali eventi fieristici è trasversale allo sviluppo economico del territorio ed avrà ricadute che interesseranno sia il comparto delle attività produttive sia quello turistico: «In questo senso, peculiare è la diffusione di “Sciàlatela!”, la campagna di promozione territoriale lanciata con successo dalla Città Metropolitana che, coinvolgendo i 97 Comuni del comprensorio, mira ad allestire un circuito turistico in grado di mettere in rete le risorse artistiche, architettoniche, paesaggistiche, archeologiche ed enogastronomiche di cui il territorio metropolitano abbonda».
    «Contestualmente – continua la nota – saranno realizzati percorsi di valorizzazione dei prodotti tipici locali e delle tradizioni enogastronomiche. Qui, s’inserisce il coinvolgimento dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, attraverso il Dipartimento di Agraria, che interverrà sul tema “Prodotti identitari e turismo enogastronomico nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria” soffermandosi sul “cibo” non soltanto dal punto di vista nutrizionale, ma come elemento che comunica tradizioni, cultura e storia di luoghi e produzioni agroalimentari che identificano il territorio della Città Metropolitana».