• Home / CITTA / Reggio Calabria / Al via il Bluocean’s Workshop corso in Alta Formazione in fotografia documentaria e reportage

    Al via il Bluocean’s Workshop corso in Alta Formazione in fotografia documentaria e reportage

    Il Bluocean’s Workshop, appuntamento di alta formazione fotografica patrocinato in esclusiva da National Geographic, giunto alla 12° edizione, con la collaborazione dell’Università per stranieri di Reggio Calabria, ha valenza accademica con 14 Crediti Formativi Universitari riconosciuti.

     

    Il primo modulo, diretto da Paolo Petrignani*, speleologo e esploratore, storico collaboratore di National Geographic Italia specializzato in fotografia naturalistica, si terrà dal 12 fino al 16 novembre a Reggio Calabria. L’appuntamento registra la partecipazione di 20 corsisti, fotografi e studiosi di fotogiornalismo, provenienti da tutta la Calabria.

    La sessione didattica prevede attività d’aula e sul campo con due giorni di lavoro presso le riserve del Parco Nazionale d’Aspromonte dove verranno applicati sul campo i dettami di costruzione di un reportage naturalistico in stile National Geographic.

    La spedizione nel cuore dell’Aspromonte vedrà a presenza di una guida ufficiale del Parco Nazionale.

     

    I successivi 14 moduli si articoleranno seguendo un intenso calendario fino a marzo. Numerosi i corsisti che raggiungeranno Reggio anche da fuori regione.

     

    Sono altresì previsti moduli di giurisprudenza, psicologia e scrittura nonché sessioni di studi diretti da direttori di testate giornalistiche e un tirocinio presso gli uffici stampa e marketing territoriale degli Enti partner del progetto Bluocean: Regione Calabria, Comuni di Reggio Calabria, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Rende e Villa S. Giovanni, le CCIAA di Reggio Calabria e Crotone, il Polo Museale della Calabria, il Consiglio regionale della Calabria con la Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche dell’Area dello Stretto.

     

    Il Bluocean’s Workshop ha registrato negli anni la direzione di grandi maestri della fotografia contemporanea tra cui Randy Olson, Melissa Farlow, Carsten Peter e Lynn Johnson e ha visto negli anni certificare la propria valenza didattica dalla pubblicazione, a cura di propri corsisti, di numerosi servizi anche su testate di rilevanza non solo nazionale come National Geographic Magazine,  National Geographic web, l’Espresso e DRepubblica.

     

    L’edizione corrente, in piena continuità con gli anni scorsi, vanta personalità di rilievo internazionale della fotografia, del fotogiornalismo e del photoediting: Penny De Los Santos, Erika Larsen, Francesco Cito, Tony Gentile, Tiziana Faraoni, Daniele Zendroni, Mario Spada, Lorenzo Pesce, Marco Pinna, Manila Camarini, Gianluca Colla e Paolo Petrignani che inaugurerà le masterclass con la prima sessione di

     

    studi.

    I programmi didattici si sviluppano secondo gli originali dettami del Bluocean’s Workshop: moduli d’aula e shooting sul campo, con quest’ultimi che coinvolgeranno locations non solo calabresi.

     

    Per informazione sui programmi e iscrizioni: info@bluocean.it

     

    *Breve biografia – Da sempre appassionato di fotografia, Paolo Petrignani inizia la professione come fotografo di redazione in alcuni giornali della sua città. Documenta poi la provincia, con pubblicazioni inerenti e guide turistiche.

    Si occupa fin dagli inizi di fotoreportage e con l’associazione culturale esplorazioni geografiche LaVenta partecipa a spedizioni a carattere scientifico-esplorativo realizzate in zone remote e di difficile accesso, ha documentato infatti in questo periodo più di 15 importanti spedizioni extraeuropee: grotte, foreste e deserti messicani, i ghiacciai della Patagonia, Islanda e Antartide, le grotte dell’Asia meridionale.

    Nel 1999 partecipa ad Workshop con il fotografo David Alan Harvey (agenzia Magnum). Tra il 2001 e il 2004 lavora in Messico con l’archeologo Lee Whiting con il quale realizza un progetto d’investigazione sull’ambra messicana, terminato con la pubblicazione di un libro.

    Dal 2002 al 2009 fa parte dello staff di fotografi dell’azienda di abbigliamento Napapjiri Geographic realizzando reportage in Messico Patagonia Myanmar, Madagascar, Francia, per cataloghi e campagne pubblicitarie. Realizza in Egitto un reportage per conto di ENI che rievoca le prime esplorazioni petrolifere.

    Nel 2007 realizza un importante reportage fotografico nella Grotta dei Cristalli giganti di Naica (Chihuahua, Messico): Cristalli di gesso giganti in un ambiente estremo, con quasi 50 gradi di temperatura e 100% di umidità.

    Dal 2008 collabora con L’agenzia The Gate e Nikon-Nital con la quale partecipa alla realizzazione di campagne

    pubblicitarie istituzionali per i ministeri del turismo norvegese, sloveno, giordano, cinese, israeliano, argentino e Keniano. Realizza diversi articoli per importanti testate giornalistiche nazionali e nel 2010 partecipa a due spedizioni di ricerca di biologia marina, la prima nel mediterraneo, la seconda al Circolo Polare Artico alle Isole Svalbard, per studiare il riscaldamento globale.

    Nel 2011 e 2012 partecipa alle mostre collettiva di fotografi organizzate dal National Geographic Italia a cura di Marco Pinna “ltalian Geographic Photographer”.

    Dal 2007 al 2012 ha realizzato diversi reportage a carattere geografico ed esplorativo in varie parti del mondo, Messico, Filippine, Norvegia, Canada, Slovenia, Alaska, Giordania, Israele, Spagna, Cina, Argentina, Kenya, Italia, Isole Svalbard, Repubblica Domenicana, Canale di Beagle e Capo Horn. Pubblicati poi sulle maggiori riviste nazionali.

    Collabora spesso con Geo Magazine Italia, Vanity Fair Italia, National Geographic Italia, EV magazine, Oasis, Viaggiando. Ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero.