• Home / CALABRIA / Aeroporto di Reggio Calabria, De Felice contro Dieni (M5S): “Ci illumini lei su cosa fare…”

    Aeroporto di Reggio Calabria, De Felice contro Dieni (M5S): “Ci illumini lei su cosa fare…”

    “Ancora una volta i Reggini sono costretti a leggere sugli organi di stampa dichiarazioni arbitrarie e senza fondamento sull’operato della Società di Gestione degli aeroporti calabresi e del suo Presidente.
    Tali commenti trovano la massima espressione nella parlamentare pentastellata Federica Dieni, più preoccupata dei “rumors” relativi alla mia persona, che a documentarsi sul funzionamento di un aeroporto.
    La stessa Parlamentare, maliziosamente ignora le considerazioni, da me recentemente espresse, sull’impossibilità da parte dei gestori aeroportuali di incidere sulle tariffe applicate dalle Compagnie aeree, che sono determinate da algoritmi in ragione della domanda e dell’offerta del mercato”. E’ quanto scrive Arturo De Felice , presidente Sacal, la società che gestisce gli aeroporti calabresi, in una nota. “Eppure, l’On. Dieni, che dal 2013 siede in Parlamento, si vanta di essere l’artefice della permanenza di Alitalia sullo scalo Tito Minniti, la stessa Alitalia che “rincara il costo delle tariffe” nelle tratte da e per Reggio.
    Delle “delle due l’una”…
    Non risulta, altresì, che nel corso dei sei anni di presenza in Parlamento, in rappresentanza della Calabria e soprattutto della comunità reggina, l’On. Dieni si sia altrettanto interessata dello scalo Tito Minniti, quando questo veniva devastato da una gestione che lo ha portato al fallimento.
    Un “assumificio” perpetrato negli anni, che ha visto dilapidare milioni di risorse pubbliche.
    Sperando di contribuire alle nozioni di Diritto Societario dell’Avvocato Dieni, è appena il caso si evidenziare che, essendo Sacal una Società per Azioni, le retribuzioni del Presidente sono a carico dei Soci della stessa e non dei cittadini!
    Purtroppo nell’azionariato, come ben noto, non figura alcuna rappresentanza reggina…
    Da ultimo, resto in spasmodica attesa che l’On. Dieni, forte della sua consolidata esperienza e competenza, ci proponga una soluzione contro il caro voli e contro le limitazioni operative dell’Aeroporto di Reggio Calabria, che ne condizionano da sempre, lo sviluppo e l’accessibilità a nuovi vettori”.