• Home / In evidenza / La ballerina reggina Giorgia Pia Gatto vola a New York

    La ballerina reggina Giorgia Pia Gatto vola a New York

    di Grazia Candido – Giorgia Pia Gatto vola a New York. Era un suo grande sogno, ci ha creduto sino all’ultimo secondo e, alla fine, è stata premiata la piccola ballerina reggina protagonista ieri sera alla finale di “Ballando con le stelle” nota trasmissione di Rai Uno condotta da Milly Carlucci e Paolo Belli.

    In gara insieme a Giorgia, gli altri tre finalisti: il gruppo Officina di danza, i Flash Kidz e il ballerino solista Marek Pisanu.
    Giorgia è una libellula: sul palco è leggiadra, il suo corpo esile attraversa la “tempesta” di una gara difficile e alla quale partecipano veri professionisti ma riesce ugualmente ad imporre una luce propria che lascia attonita ancora una volta, la giuria guidata dalla ballerina e coreografa Carolyn Smith.
    Dopo aver aperto lei la gara per la finale di “Ballando con te” il concorso di “Ballando con le stelle” dedicato ai giovani talenti, sui social inizia il testa a testa fra la piccola Giorgia e i Flash Kidz a colpi di like e cuoricini. Dietro le quinte c’è molta emozione e Giorgia spera in quella vittoria che le consentirà di studiare con maestri di fama internazionale.
    I finalisti sono tutti bravissimi, spicca il talento e la passione di giovani danzatori e danzatrici che hanno una missione: esprimere ciò che vi è di più morale, sano e bello con il proprio corpo. E la nostra piccola Giorgia ieri sera ha fatto questo con una coreografia molto tecnica realizzata dalla sua insegnante Pasqualina Iacopino.
    Il podio di “Ballando con te” non arriva per la nostra libellula (vince il gruppo di ballerini Flash Kidz) ma non ha alcun dubbio il coreografo Antonio Fini che sceglie di portare nella “Grande Mela” il prossimo 15 agosto due dei quattro concorrenti.
    “Giorgia sei migliorata tanto, continua così e non bruciare le tappe – le dice il maestro Fini prima di comunicare il risultato finale – La scelta è molto difficile e mi sono confrontato con i miei colleghi. Noi vorremmo portarne due: Marek e Giorgia a New York”.
    Giorgia resta ferma, incredula ma felice e con i suoi occhi vispi guarda il pubblico che la acclama. L’obiettivo l’ha raggiunto: parteciperà al Festival Internazionale della danza organizzato da Antonio Fini a New York e passerà dieci giorni indimenticabili con i migliori maestri e ballerini del mondo.
    Se sognare un po’ è pericoloso, il rimedio non è sognare di meno ma sognare di più, sognare tutto il tempo. E siamo certi che Giorgia continuerà a farlo tra i palchi nazionali ed internazionali.