• Home / In evidenza / Reggio Calabria – Torna il “progetto Civitas” ancora più forte e ricco di eventi

    Reggio Calabria – Torna il “progetto Civitas” ancora più forte e ricco di eventi

    di Grazia Candido – Fare rete per promuovere legalità e diritti ma anche, coinvolgere in un programma molto ampio tutta la città rendendo il cittadino protagonista. Torna ancora più forte il progetto “Civitas” in programma sabato 11 Maggio per la Giornata della legalità e, presso l’aula di formazione avvocati della Corte di appello, questo pomeriggio, a sciorinare tutti i dettagli ci pensano il presidente Luciano Gerardis e il presidente dell’Ordine degli avvocati Alberto Panuccio.

    “Questo è il settimo anno di Civitas che ha aperto una strada importante e, ogni anno, vogliamo ripercorrere – esordisce il presidente della Corte d’appello Gerardis – Civitas 2019 si inserisce nel contesto della Giornata per la legalità che verrà celebrata in alcune città italiane e, in collaborazione con il Miur e con l’Associazione Nazionale Magistrati, Reggio Calabria sarà la città capofila nazionale. Il tutto si svolgerà in due momenti: la mattina qui al Palazzo di Giustizia e a piazza Castello con una serie di iniziative aperte non solo agli studenti ma all’intera città; il pomeriggio è invece dedicato agli studenti e le attività sono gestite dall’Associazione Nazionale Magistrati e dal Miur che partecipa apertamente su sua richiesta al nostro progetto”.
    Il presidente Gerardis ci tiene a precisare che si ripropone “il metodo Civitas che non è un programma imposto dall’alto ma un invito a tutte le componenti sociali, dagli studenti alle associazioni, agli organi professionali, a chiunque intervenga nel progetto per elaborare e autogestire un programma proprio di lavoro”.
    “Non bisogna pensare cosa lo Stato possa dare a te ma cosa tu puoi dare allo Stato. E con Civitas proviamo a fare questo. Noi chiediamo al cittadino di ragionare in termini di legalità e gli chiediamo cosa si sente di dare alla collettività in termini di legalità. Il termine legalità cosa ispira? – domanda il presidente Gerardis – Elaborate un progetto, gestitelo e poi, offritelo alla città. Civitas in questi anni, si è sempre più arricchita come progetto a livello di partecipazione tant’è che in questa edizione, ci sono gli organi professionali che prima non c’erano, tranne gli avvocati che sono componente essenziale del progetto, e poi è diventata sempre più varia, più ricca di eventi. Tante le offerte che spaziano dalla musica perché la legalità è gioia, partecipazione attiva, alle mostre, alle rappresentazioni sino ad arrivare ad un processo simulato da parte dei ragazzi. Inoltre, non mancheranno le proposte delle associazioni attive sul territorio e i dibattiti organizzati dagli organi professionali che si interrogheranno sulla legalità. Sarà un confronto a più voci ed è gradita la partecipazione di tutti, dei tecnici e dei cittadini”.
    Sulla stessa lunghezza d’onda è il presidente Panuccio che ribadisce “la partecipazione di tutti gli organi professionali e di quello forense la cui apertura al territorio è massima. E’ fondamentale non rimanere chiusi nell’ambito delle singole professioni ma bisogna dare gli apporti di ognuna di queste a livello societario – conclude l’avvocato Panuccio – Per noi è importante la scuola, i nostri giovani studenti e partecipiamo con impegno alle varie attività didattiche e a tutte quelle iniziative proposte dal presidente della Corte d’Appello con la partecipazione del Procuratore Generale e della Procura”.