Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, Andriani:Al posto della corsetta una marcia per emergenza sanitaria

Reggio Calabria, Andriani:Al posto della corsetta una marcia per emergenza sanitaria

Sindaco Falcomatà, la “corsetta” sarebbe un’apprezzabile iniziativa se alle spalle avesse una città pulita, ordinata, decorosa , civile, illuminata e con l’acqua potabile.

 

Saremmo favorevoli a tutti i programmi di restyling che costituirebbero il valore aggiunto ad una normale immagine urbana. Le luminarie, le manifestazioni, le sagre, la ruota panoramica, non ci vedono contrari ma non coprono le infinite e pericolose buche, non raccolgono la spazzatura, non illuminano i quartieri, non ci dotano dell’acqua potabile, non giustificano le esose tasse che dobbiamo sopportare.

Non si può governare una città che manca dei normali servizi facendo “gossip” e dimenticando la realtà o mistificandola. Non dobbiamo certo ricordarle che ci troviamo in pre-dissesto, che noi  ovviamente non auspichiamo, per cui il bilancio di previsione è prorogato fino al 31 luglio p.v.

A proposito, se il solo bilancio di previsione è rinviato, il bilancio consuntivo o rendiconto che dir si voglia, già in deroga entro il 30 aprile, che fine avrebbe fatto? Ce lo spieghi , tra una corsetta ed l’altra!

Piuttosto che invitarci a correre perché non si è reso parte diligente ad organizzare una marcia, una sorta di manifestazione di protesta per l’emergenza sanitaria. L’ospedale di Reggio Calabria, in questo momento, riesce a garantire il minimo di assistenza solo grazie all’abnegazione di medici e paramedici costretti a doppi turni , che lavorano in una condizione di ospedali da campo, con i pazienti ricoverati in barella nei corridoi.

Tentare di risolvere  questo “ dramma”( perché è così quando non ti puoi curare), sarebbe tra i compiti di un Sindaco che ha a cuore la sua città ed i cittadini . E sarebbe doveroso gridare a gran voce contro chi ha il compito istituzionale di rimediare con urgenza, che sia di sua parte politica oppure opposta.  Un primo cittadino non può fingere di non sapere, correndo all’aria aperta!

Gabriella Andriani

Responsabile MOVIMENTO AUTONOMO CALABRIA

Leggi qui!

Evasione boss Morabito, è caccia all’uomo anche in Calabria

Indagini per cercare di rintracciare Rocco Morabito, boss dell’omonima cosca di Africo e “re” dei …