• Home / CITTA / Reggio Calabria / Platì (Flai-Cgil): “Da Roma a Reggio Calabria, con le nostre proposte”

    Platì (Flai-Cgil): “Da Roma a Reggio Calabria, con le nostre proposte”

    Corale, colorata e partecipata: questa è stata la grande manifestazione unitaria di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, “Le radici del Lavoro”, che si è svolta sabato a Roma ed alla quale ha partecipato anche il segretario nazionale della Cgil Maurizio Landini. Una manifestazione nazionale per porre all’attenzione le tante questioni relative al lavoro agricolo e dell’industria alimentare e rilanciare la nuova piattaforma contenente proposte ben precise per la crescita che vogliamo per il nostro Paese, basata sul lavoro, sui diritti e sulle tutele, in maniera equa e sostenibile. Partendo dalla richiesta di aumentare i salari dei lavoratori e rinnovare i contratti nazionali fermi da ormai molti anni, come quelli degli operai forestali  o degli allevatori, come ribadito con forza dal segretario nazionale della Flai Cgil, Giovanni Mininni. Ma non solo: oltre ad una politica salariale espansiva, quello che chiediamo di realizzare è una crescita fatta anche di investimenti, soprattutto per la realizzazione di infrastrutture, con una particolare attenzione per il Mezzogiorno. Ed è proprio per questi motivi che, tra i tanti manifestanti giunti da ogni regione e da ogni territorio d’Italia, abbiamo voluto esserci anche noi della Flai-Cgil Area Vasta di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, con una significativa presenza di lavoratori del settore, partiti con noi alla volta della Capitale. Da molto tempo chiediamo con forza, anche al Governo Regionale, interventi e risposte adeguate per far esprimere tutte le potenzialità di un settore trainante dell’economia e dello sviluppo dei territori calabrese, quello dell’agro-industria. Partendo dal rafforzare, valorizzare ed incentivare la rete del lavoro agricolo di qualità, dalla piena applicazione della Legge 199/2016, istituendo collocamento pubblico in agricoltura per sconfiggere il caporalato ed agevolare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, incrementando i controlli sui territori, ed ancora provando a portare all’attenzione del Governo centrale e regionale quelle problematiche che attengono alle lavoratrici e ai lavoratori del settore agroalimentare, ittico e forestale. Qui si trovano le vere “Le radici del lavoro”, e come sindacato di categoria continueremo su questa strada per affermare le nostre proposte. E lo faremo anche il prossimo 22 giugno a Reggio Calabria, un altro importante appuntamento da non mancare: una manifestazione nazionale unitaria, di Cgil, Cisl e Uil, per far sì che il governo inserisca nella sua agenda politica il Mezzogiorno e riportare all’attenzione le tante problematiche, come le carenze infrastrutturali, sanitarie e l’assenza di politiche adeguate per ogni settore produttivo, che finiscono per aumentare il grande distacco economico e sociale della nostra regione, dal resto del Paese.

    Battista Platì

    Segretario generale Flai-Cgil Area Vasta CZ-KR-VV