• Home / CITTA / Reggio Calabria / Cittanova – Grande partecipazione al 2° Raduno dei Chinesiologi

    Cittanova – Grande partecipazione al 2° Raduno dei Chinesiologi

    Si è concluso il 2° Raduno dei Chinesiologi, superando ogni più rosea aspettativa. L’incontro scientifico si è svolto lo scorso sabato nel cuore della piana di Gioia Tauro, precisamente a Cittanova presso la biblioteca comunale “Vincenzo De cristo” .

    Un tema estremamente rilevante dal punto di vista scientifico-sociale come: L’esercizio fisico e la Sindrome metabolica; condizione patologica sempre più frequente nella popolazione dei paesi occidentali.
    Il convegno, organizzato ancora una volta dal direttivo regionale del Comitato Italiano Scienze Motorie, quest’anno ha visto la collaborazione di due Chinesiologi cittanovesi: la Dott.ssa Annarita Fondacaro e il Dott. Christian Raso che hanno contribuito assieme al Comitato all’organizzazione dell’evento. A fare i saluti il primo cittadino di Cittanova, il Dott. Francesco Cosentino che ha voluto congratularsi con gli organizzatori per l’eccellente iniziativa a carattere scientifico-sociale. Successivamente il bravo e impeccabile Dott. Rosario Milicia ha dato inizio alla carrellata degli interventi iniziando appunto dal Dott. Giuseppe De Gori, medico di medicina generale, che ha spiegato dettagliatamente i sintomi generali e caratteristici della Sindrome metabolica. Subito dopo è toccato al Dott. Vincenzo Frangella, specialista in diabetologia, il quale si è soffermato su una patologia importante come il diabete che risulta essere deleteria per il paziente affetto dalla SM. Ad intervenire prima dell’inizio del coffee break anche il Dott. Carmelo Massimiliano Rao, cardiologo presso la struttura ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli”, il quale ha concentrato la relazione sull’ipertensione arteriosa. Dopo il rinfresco, la prima a prendere la parola è stata la Dott.ssa Giusy Casile, psicoterapeuta, la quale ha evidenziato che anche l’ approccio psicologico e psicoterapico hanno la loro importanza nel trattamento di questa patologia così variegata. Successivamente è toccata alla nutrizionista, Dott.ssa Michela Spanò, che ha parlato dell’ approccio nutrizionale e alimentare, basato su una corretta alimentazione. Quest’ ultima consente un miglioramento della sintomatologia clinica e della qualità di vita del paziente.
    Gli ultimi due interventi sono stati effettuati dai due Chinesiologi: la Dott.ssa Paola Galastro e il Dott. Pasquale Grisolia. La Galastro ha sottolineato l’importanza dell’esercizio fisico preventivo e rieducativo nei pazienti affetti dalla Sindrome Metabolica; mentre il Grisolia, sulla stessa lunghezza d’onda della collega, ha rimarcato i vantaggi di una attività sportiva idonea per tale patologia.
    A conclusione dell’incontro hanno presenziato l’On. Francesco D’Agostino e la Prof.ssa Teresa Iona. D’Agostino ha manifestato grande interesse per l’iniziativa posta in essere e ha affermato che sarà al fianco del Comitato italiano Scienze Motorie nel raggiungimento degli obiettivi futuri. La Prof.ssa Iona, entusiasta dell’incontro, ha portato i saluti del Magnifico Rettore, e ha incoraggiato gli organizzatori ad andare avanti contando sul sostegno dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.
    Il direttivo regionale del CISM nella persona di D’Amico, Dascola, Lamberti e Misiti, con una nota comune, hanno dichiarato che bisogna fare rete tra i colleghi affinché si possa raggiungere ciò per cui il Comitato sta lottando. Inoltre, hanno ringraziato tutti i colleghi per aver partecipato al raduno perché significa che hanno a cuore le sorti della categoria.
    Infine, quest’anno il convegno è stato patrocinato dal comune di Cittanova e dal Consiglio regionale della Calabria, oltre a ricevere il supporto di diverse strutture sportive e non presenti sul territorio reggino. A partecipare all’incontro oltre ai tanti Chinesiologi, anche nutrizionisti e qualche medico provenienti da tutta la Calabria e dalla vicina Sicilia.
    Il Comitato Italiano Scienze Motorie, presente da quasi due anni sul territorio regionale, ha come obiettivo principale riorganizzare la categoria dei chinesiologi e sta cercando a tutti i costi di poter attuare una politica sana e omogenea.