• Home / CITTA / Reggio Calabria / Presentata Associazione “Navigantium-Bussola del Mediterraneo”

    Presentata Associazione “Navigantium-Bussola del Mediterraneo”

    Un Salone dei Lampadari gremito, quello di Palazzo San Giorgio, per la presentazione ufficiale dell’Associazione “Navigantium – Bussola del Mediterraneo”.

    Un successo in termini di partecipazione per il convegno/presentazione dal titolo “Tutela, salute, lavoro – formazione del personale marittimo e aeronautico”, che dà la dimensione della dell’importanza della nascita di questa associazione, unica nel suo genere nel meridione d’Italia, che si inquadra in un comparto dove c’è grande necessità di tutela, assistenza e figure professionali specializzate.
    Una vera e propria intuizione della Presidente dell’associazione, l’avvocato Florinda Richichi che, sulla base delle sue esperienze come legale, ha individuato un settore che raccoglie tantissimi lavoratori e che racchiude una potenzialità occupazionale elevatissima.
    La cosiddetta gente di mare, cioè di tutti coloro che lavorano a bordo delle imbarcazioni, è destinataria della presentazione che, nel contempo, è stata un interessantissimo convegno.
    Tanti i temi affrontati dai relatori, moderati da Eva Giumbo, a partire dalla Presidente Richichi, che ha introdotto l’argomento parlando di “Tutela del personale marittimo e aeronautico”; l’Avvocato Maria Daniela Musarella, Dirigente dell’Istituto Righi di Reggio, ha affrontato il tema dei punti di forza e degli sbocchi professionali relativi all’indirizzo aeronautico degli istituti tecnici”; il Comandante Aldo Alessio ha relazionato su “Prevenzione infortuni sul lavoro e malattie professionali”, il Comandante Claudio Costantino su “Salvaguardia dell’ambiente marino e condizioni di vita a bordo”; l’avvocato Francesco Vinci, dirigente Istituto Nautico Pizzo Calabro, di “Criticità tra Istituzioni e mondo scolastico”.
    Dunque, tutela giuridica, tutela della salute, criticità, lavoro, rapporti con le Istituzioni e grandi opportunità occupazionali che questo comparto può offrire, sono i temi approfonditi, focalizzando soprattutto il contesto di una Metrocity come la nostra, che è, e sempre più deve divenire, punto strategico nel Mediterraneo.
    Navigantium si candida ad essere un porto sicuro dove approdare, prendendo in prestito un linguaggio di tema nautico.
    Novità rilevanti ed in qualche modo legate al tema trattato, sono state poi comunicate alla platea, nel corso del saluto istituzionale, dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, appena rientrato da un appuntamento storico: la firma del documento che sancisce la nascita dell’Area Integrata dello Stretto.
    “La conurbazione tra le città di Messina e Reggio Calabria – sono state le parole del Sindaco Falcomatà – da oggi è una realtà. Una continuità territoriale che porterà innumerevoli benefici immediati, anche economici, ai cittadini, attraverso la creazione di un’area unica. Ecco che, in un momento in cui si parla di regionalismo differenziato, dal sud parte una risposta contraria, un messaggio di unità, collaborazione, intesa, nell’interesse precipuo dei cittadini. In questo quadro, un’associazione come Navigantium rappresenta una nascita importantissima, che saprà divenire un punto di approdo sicuro per coloro che fanno parte del mondo dei marittimi. E Navigantium ha i requisiti necessari per riuscire a divenire un riferimento, non solo sul nostro territorio Metropolitano, ma in tutta la Calabria”.
    Nasce, così, sotto i migliori auspici Navigantium, arricchendo il tessuto cittadino con opportunità e tutele per una peculiare categoria di lavoratori che da oggi ha un punto fermo cui fare riferimento.