• Home / In evidenza / L’Accademia di Belle Arti apre le sue porte alla “Settimana della Cultura”

    L’Accademia di Belle Arti apre le sue porte alla “Settimana della Cultura”

    di Grazia Candido – Formazione, promozione e orientamento: queste sono le parole chiave della “Settimana della cultura 2019” in programma dallo scorso 25 febbraio sino all’8 marzo presso l’Accademia di belle Arti di Reggio Calabria. Un ricco programma di appuntamenti caratterizzato da mostre, conferenze, presentazioni, performance, workshop e seminari rivolti alla comunità studentesca e non solo. Dodici giorni di attività per “riconfermare la presenza e l’attenzione che, da sempre, l’Accademia ha verso il suo territorio” – ci spiega il professore Massimo Monorchio che ha coordinato insieme alla professoressa Lucrezia Ercoli e ad un gruppo di allievi, il piano di comunicazione dell’evento.

    “I docenti delle otto Scuole dell’Accademia, coadiuvati da prestigiosi esperti esterni, guideranno gli studenti e il pubblico in un percorso che unirà, con un approccio interdisciplinare, pittura, scultura, fumetto ed illustrazione, grafica, scenografia, decorazione, comunicazione e didattica dell’arte, progettazione della moda – aggiunge il docente – Inoltre, il nuovo spazio espositivo ArtContainer 019 insieme alla ABARC Gallery, ospiterà periodicamente mostre, eventi a cura del Dipartimento di Arti Visive coordinato dal professore Filippo Malice e del Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate coordinate dal professore Salvatore Borzì e performance aperte a tutti anche sabato e domenica. Tra i tanti eventi, in calendario, nella città che diede i natali a Umberto Boccioni, anche appuntamenti legati all’anniversario del Manifesto del Futurismo che, quest’anno, compie 110 anni. Insomma, con la Settimana della Cultura cerchiamo di dare una formazione alternativa a quello che facciamo quotidianamente e, grazie anche al confronto con esperti che fanno parte del mondo dell’arte, incrementiamo il bagaglio culturale dei nostri ragazzi”.
    E ogni giorno, in Accademia si svolgono conferenze e seminari con vari professionisti esterni tra cui Antonio Presti della Fondazione Fiumara d’Arte, il collettivo di artisti palermitani Laboratorio Saccardi, gli scultori Federico Del Vecchio, Giacomo Montanaro, Fortunato Violi, l’artista Stefania Pennacchio, la stilista Deborah Correnti e molti altri. Questo evento è stato ardentemente voluto dalla direttrice Maria Daniela Maisano particolarmente meticolosa e sensibile, insieme a tutte le componenti dell’Accademia di Belle Arti, a mostrare le nostre eccellenze, i nostri studenti, parte attiva dell’istituto universitario.
    In corso d’opera sino al prossimo 4 Marzo, il workshop “Umberto Boccioni- Futurista”, un fumetto realistico a cura di Massimo Monorchio, Francesco Ferrari, Gennaro Venanzi concepito per svelare come comprendere e far propri i codici che costituiscono questa meravigliosa forma d’arte attraverso la scoperta delle tecniche e delle metodologie che si fondano tra loro.
    Come detto, tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico e il programma completo è pubblicato sul sito www.accademiabelleartirc.it