• Home / In evidenza / Reggio Calabria – Tutto pronto per l’iniziativa “a scuola con il geologo”

    Reggio Calabria – Tutto pronto per l’iniziativa “a scuola con il geologo”

    di Grazia Candido – Pericolosità e rischi naturali, il sistema della protezione civile e i corretti comportamenti da assumere in caso di emergenza sono alcuni dei temi che saranno trattati durante la seconda giornata dedicata all’informazione e alla prevenzione nelle scuole denominata “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo” in programma in tutte le regioni italiane venerdì 16 Novembre.

    I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati questa mattina presso il liceo Classico “Tommaso Campanella” dal presidente dell’Ordine dei geologi calabresi Alfonso Aliperta, dal vicepreside Giuseppe Tomaselli e dalla professoressa Stefania Terranova.
    “La nostra attività didattica è volta al potenziamento anche delle discipline scientifiche oltre che a formare una cittadinanza consapevole che abbia le giuste conoscenze degli impatti che possono avere i vari fenomeni naturali – afferma il vicepreside Tomaselli – Siamo onorati di collaborare con l’Ordine dei geologi della Calabria che, con i suoi attenti professionisti, rafforzerà quel percorso didattico e scientifico dei nostri studenti”.
    Effettivamente, l’iniziativa è finalizzata in primis alla diffusione della cultura geologica quale elemento necessario per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente ma punta anche alla divulgazione scientifica per una maggiore consapevolezza dei rischi naturali e all’informazione sui corretti comportamenti da assumere in caso di rischi e calamità naturali.
    “La manifestazione organizzata in tutta Italia dal Consiglio Nazionale dei Geologi, con la collaborazione del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e col Ministero dell’Ambiente, mira a far conoscere sia cosa fa il geologo nella vita professionale sia a rendere noti i georischi, come difendersi e quali comportamenti si devono assumere di fronte a disastri naturali – afferma il presidente Aliperta – Inoltre, con questo incontro, vogliamo divulgare il sistema di Protezione civile all’interno del quale convergono anche i cittadini. Purtroppo, manca una cultura di conoscenza sui fenomeni geologici e cercheremo di diffondere le basi proprio nei giovani che sono il futuro”.
    Mancano pochi giorni ma sono buoni i numeri registrati: attualmente hanno aderito all’iniziativa 48 scuole in tutte le cinque province calabresi e sono coinvolti circa 5 mila studenti, con un totale di 56 geologi impegnati per la divulgazione scientifica.
    “A livello regionale sono state coperte tutte le province del nostro territorio – lo sottolinea il geologo Aliperta – Quarantaquattro scuole superiori, quattro scuole medie (16 in Provincia di Cosenza, 3 di Crotone, 5 di Catanzaro, 9 di Vibo Valentia, 15 in provincia di Reggio Calabria). Offriremo un servizio impeccabile alla collettività impegnando i nostri geologi nelle scuole calabresi e un ringraziamento va ai consiglieri Vincenzo Tripodi e Carlo Artusa dell’Ordine dei geologi della Calabria che si sono adoperati per raggiungere questo obiettivo e a tutti i colleghi che hanno promosso un’iniziativa che, purtroppo, non ha avuto significativi contributi da parte del Provveditorato regionale, dell’Usr o degli Usp. Tutti i numeri sono stati raggiunti solo con le nostre forze. Ma per noi è importante riuscire a diffondere bene la cultura geologica necessaria per creare la coscienza collettiva dei rischi geologici presenti nel nostro Paese. Non dobbiamo diventare tutti geologi, ma tutti dobbiamo avere coscienza della geologia in ogni azione quotidiana”.