• Home / CITTA / Reggio Calabria / XXVI MOSTRA MICOLOGICA “CITTÁ DI REGGIO CALABRIA”

    XXVI MOSTRA MICOLOGICA “CITTÁ DI REGGIO CALABRIA”

    L’attuale Amministrazione Comunale promuove da anni, assieme alle Associazioni che operano sul territorio, numerose iniziative volte a diffondere alla cittadinanza informazioni serie ed autorevoli ma nel contempo anche chiare e di facile comprensione.

    Partendo da questo presupposto il Comune di Reggio Calabria intende ospitare e
    promuovere, in collaborazione con il Gruppo Micologico Ambientale e Culturale Reggino, la
    “XXVI Mostra Micologica “Città di Reggio Calabria”.
    Per l’occasione domenica 21 ottobre 2018, alle ore 09.00, sarà allestita, presso la
    galleria comunale di Palazzo San Giorgio, un’esposizione dei vari funghi raccolti nelle
    diverse località dell’Aspromonte.
    La rassegna rappresenta un motivo di incontro tra gli appartenenti al Gruppo
    Micologico Reggino e tutti coloro che amano la natura nei suoi vari aspetti, o che
    semplicemente hanno il desiderio di “saperne qualcosa di più” in merito ad un Regno di
    esseri viventi troppo spesso tenuto in considerazione solo in quanto correlabile ai nostri
    pasti più raffinati.
    Occasione questa in cui verrà data alle varie specie fungine esposte, una loro
    collocazione ben precisa nel contesto ecologico: il fungo non più soltanto “frutto del
    sottobosco” da portare a tavola, ma organismo facente parte integrante del bosco stesso,
    con tutta una serie di problematiche legate tanto alla sua funzione di decompositore, quanto
    a quella di indicatore biologico.
    Mostra quindi all’insegna di un’educazione ambientale rivolta ad un pubblico
    eterogeneo, caratterizzata da un linguaggio semplice facilmente comprensibile anche da
    parte dei “non addetti ai lavori”. Nel corso della manifestazione, che rimarrà aperta sino alle
    ore 20:00, sarà garantita la presenza di esperti che illustreranno le caratteristiche delle varie
    entità fungine esposte, svelando segreti e trucchi per distinguere le specie commestibili da
    quelle non commestibili o peggio ancora da quelle velenoso mortali.