• Home / Primo piano / Chiusura Modello Riace, Lucano non si arrende: ‘Già al lavoro per fare ricorso’

    Chiusura Modello Riace, Lucano non si arrende: ‘Già al lavoro per fare ricorso’

    E’ un ottobre che, comunque vada, per il Modello Riace passerà alla storia.  L’arresto del Sindaco per presunti comportamenti oltre la Legge, seppur per fini umanitari, e la chiusura del sistema ad opera del Ministero dell’Interno rappresentano due fatti epocali.

    Stavolta non è la Procura di Locri, ma il Ministero dell’Interno, per indagini relativi agli ultimi due anni di attività, a ritenere fuori dagli schemi il modello d’accoglienza messo in campo da Mimmo Lucano (leggi qui) 

    E’ un documento a mettere la parola fine a tutto quanto è stato creato a Riace.  I migranti saranno preso in carico da altre strutture su disposizione del Ministero.

    Mimmo Lucano non ci sta e non si arrenderà a quelle ventuno pagine, ricorrerà al Tar per il suo Comune e si difenderà a livello personale.

    Repubblica riporta alcune sue dichiarazioni: “Vogliono soltanto distruggerci. Nei nostri confronti è in atto ormai un vero e proprio tiro incrociato. I nostri legali, comunque, stanno già predisponendo un ricorso al Tar contro la decisione del Viminale”