• Home / CITTA / Reggio Calabria / SICUREZZA STRADALE, FA TAPPA A REGGIO CALABRIA “ANIA CAMPUS 2018”

    SICUREZZA STRADALE, FA TAPPA A REGGIO CALABRIA “ANIA CAMPUS 2018”

    Formare i ragazzi alla guida dei motocicli e ciclomotori, insegnare loro le corrette manovre di guida, spiegando l’importanza dell’uso delle protezioni come il casco o il paraschiena, diffondere tra i giovani la cultura del rispetto delle regole della strada. Sono questi gli obiettivi di ANIA Campus, la manifestazione organizzata dalla Fondazione ANIA, che coinvolgerà oltre mille ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado di 6 città d’Italia e che mercoledì 9 maggio farà tappa a Reggio Calabria coinvolgendo gli alunni del liceo scientifico Alessandro Volta, in via Modena S. Sperato.
    I giovani dell’istituto selezionato per l’evento, saranno coinvolti in una mattinata dedicata alla teoria con esperti di sicurezza stradale che illustreranno il codice della strada, le principali tecniche di guida sicura e l’importanza delle protezioni quando si è alla guida di un mezzo a due ruote: l’uso del casco in primo luogo, ma del paraschiena, dei guanti, delle ginocchiere e dei paragomiti. Al termine di questa fase, i ragazzi scenderanno in pista, in un’area interna al liceo Volta allestita dalla Fondazione ANIA. Istruttori professionisti aiuteranno a svolgere le manovre corrette per evitare un ostacolo improvviso come una buca, la frenata di emergenza e la gestione dell’equilibrio nelle fasi di guida.
    Guardando agli ultimi dati sugli incidenti stradali relativi al 2016, si evidenzia un aumento delle vittime sulle due ruote a motore, in particolare tra gli utenti dei ciclomotori (fino a 50 centimetri cubi): 116 decessi con un aumento del 10% rispetto all’anno precedente. Situazione diversa, invece, tra i motocicli (oltre 50 cc) dove le vittime sono state 657 in un anno, con una diminuzione del 15 % rispetto al 2015. (FONTE: Aci Istat)
    «Come emerge dai dati – spiegano dalla Fondazione ANIA – le attività formative nelle scuole, basate sull’educazione al rispetto delle regole della strada e sulle prove pratiche, sono necessarie alla formazione delle nuove generazioni di guidatori. Per questo il settore assicurativo da anni investe su manifestazioni come ANIA Campus, che sono diventate veri e propri modelli didattici, nonché un esempio di come il settore privato possa dialogare con quello pubblico nella creazione di vere e proprie best practice».

    ANIA Campus rientra nel protocollo di intesa siglato dalla Fondazione ANIA con il Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo status dello studente, che prevede la collaborazione per la realizzazione di iniziative rivolte agli studenti delle scuole medie e superiori.

    Quella a Reggio Calabria è la terza tappa calabrese del tour, dopo quella inaugurale del 3 e 4 maggio a Cosenza e del 7 maggio a Catanzaro. Il tour si sposterà poi Sant’Agata di Militello (Me) l’11 maggio, a Giarre (Ct) il 14 maggio e si concluderà a Napoli con una doppia tappa il 16 e 17 maggio.