• Home / CITTA / Reggio Calabria / ‘Arte al Forte’, Ecolandia apre le porte e vuole diventare grande

    ‘Arte al Forte’, Ecolandia apre le porte e vuole diventare grande

    Presentata oggi, presso la Pinacoteca Civica di Reggio Calabria, la stagione estiva 2017 del Parco Ecolandia. Tanti gli eventi previsti, le arti si mescoleranno in un ‘laboratorio a cielo aperto’ che vuole vivere di influenze e contaminazioni. L’incontro è stato moderato da Giorgio Gatto Costantino, responsabile della comunicazione che ha illustrato a grandi linee le idee progettuali alla base di ‘Arte al Forte’: “L’offerta culturale sarà ampia, vogliamo dare legalità e speranza operando in un territorio non semplice. L’intenzione è quella di innescare progetti positivi e propositivi, lamentarci non fa parte del nostro modo di pensare. Per esempio sarebbe bello dar vita ad un ‘ponte culturale’ con la vicina Messina,  è importante dare e ricevere stimoli per crescere”.

    Presente Franco Arcidiaco, portavoce del sindaco Falcomatà, che ha ricordato come Ecolandia sia perfetto fil rouge tra le amministrazioni Falcomatà padre e figlio: “Si tratta del fiore all’occhiello dell’Estate Reggina, ‘Arte al Forte’ merita il sostegno di tutto il territorio. Sono felice del ritorno di Tonino Perna, lui era tra i protagonisti dell’alba di Ecolandia ed ora potrà continuare nel suo percorso, assieme agli altri componenti del Cda”.

    Perna, appena insediato, sottolinea come “da soli non si può fare niente, fondamentale è invece la collaborazione. Le idee si trasmettono come i virus, cosi nacque anni fa la volontà di dar vita al Parco Ecolandia. Chi mi ha preceduto è stato eccezionale, voglio ricordare anche il prezioso lavoro di chi opera dietro le quinte. Questo parco riunisce diversi aspetti, quelli più evidenti sono l’artistico e il culturale, ma mi preme indicare anche quello sociale. Il 25 aprile e il 1 maggio migliaia di reggini si sono riversati ad Ecolandia e hanno sentito il Parco come qualcosa di proprio, quello deve essere il punto di partenza”. Sugli orizzonti a medio termine, il nuovo presidente ha specificato: “Ci sono tante cose da migliorare, cosi come per la manutenzione serve la collaborazione di tutti. Chiediamo di sostenerci con idee, Ecolandia deve far maturare esperienze formative, ai bambini e ai meno giovani. Questo Parco è sopravvissuto, in tutti questi anni, perchè chi ci ha lavorato ha dato l’anima”.

    Nello scambio di testimoni tra il nuovo presidente Perna e quello uscente Piero Milasi, quest’ultimo ha chiarito come siano importanti i margini di crescita per il Parco Ecolandia: “Può diventare uno dei motivi principali per venire a Reggio Calabria, cosi come per i turisti sono i Bronzi di Riace. Ecolandia è la casa di tutti, un luogo che respira arte e che con la contaminazione di generi ed esperienze punta a stimolare e coinvolgere. Con piacere sottolineo l’esistenza di un’area food, sostenibile e legata al territorio, che punta a completare l’offerta del Parco”.

    Paolo Genoese e Paolo Albanese, direttori artistici, hanno illustrato nel dettaglio quelle che saranno le iniziative principali di ‘Arte al Forte‘: “Fino a pochi anni fa non sapevo dell’esistenza del Parco Ecolandia, in questo periodo molte cose sono state fatte, penso ad esempio al ‘Face’ che era una sorta di contenitore d’arte. Con ‘Arte al Forte’ -spiega Albanese-vogliamo dare vita a forme d’arte partecipata, saranno create diverse opere che rimarranno al Parco anche dopo la fine della stagione estiva. Ci saranno diversi concerti, ospiti di rilievo nazionale e internazionale e mostre multimediali”.

    “A Reggio Calabria mancava e serviva una struttura simile, che vogliamo far diventare un vero e proprio Museo all’aperto. Dopo la crescita e le soddisfazioni ottenute in questi anni, adesso è il momento di pensare in grande”, ha concluso Paolo Genoese.

     

    19987692_940539922750779_657746457_n