• Home / CITTA / Reggio Calabria / Rosarno, caso immigrati: la condanna della Diocesi

    Rosarno, caso immigrati: la condanna della Diocesi

    Condanna ”per le prevaricazioni di stampo mafioso nel controllo dell’immigrazione clandestina e del lavoro nero” viene espressa in un documento approvato dal Consiglio pastorale diocesano di Oppido Mamertina-Palmi, riunitosi a Rizziconi, sul ferimento di due ivoriani venerdi’ sera a Rosarno. ”Le condizioni in cui vivono gli immigrati a Rosarno – si aggiunge nel documento – e nel territorio della Diocesi sono inaccettabili, cosi’ come le situazioni di degrado in cui gli immigrati sono costretti a vivere”. Il Consiglio pastorale esprime anche ”solidarieta’ ai due giovani gravemente feriti ed a tutta la comunita’ immigrata e si rammarica della grave situazione di incomprensione tra la comunita’ locale e quella degli immigrati, segno di un disagio non indifferente vissuto dalla parte sana di ambedue le comunita’ ma certamente anche frutto di pregiudizi culturali”. ”Chiediamo – conclude il documento – di considerare la presenza degli immigrati e la loro diversita’ come una ricchezza e di fare di tutto perche’ gli immigrati cattolici siano inseriti a pieno titolo nelle nostre comunita’ ecclesiali e le loro rappresentanze anche negli organismi pastorali”.