• Home / CITTA / Reggio Calabria / Processo Fortugno: oggi richieste condanna

    Processo Fortugno: oggi richieste condanna

     Al via davanti alla Corte d’Assise di Locri l’udienza per la requisitoria dei pubblici ministeri della direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria con le richieste di condanna per gli otto imputati dell’omicidio del vice presidente del consiglio regionale della Calabria, Francesco Fortugno, ucciso il 16 ottobre del 2005. La pubblica accusa per tutto il processo, iniziato il 30 maggio del 2007, è stata rappresentata dai pm Marco Colamonaci e Mario Andrigo, mentre oggi alla requisitoria finale sarà presente anche il Procuratore capo di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone che tuttavia, come ha confermato egli stesso ad Apcom, non prenderà la parola. I due magistrati della Dda reggina presenteranno le richieste finali alla corte d’Assise presieduta da Olga Tarsia, a latere Angelo Ambrosio e composta da dodici giudici popolari 6 effettivi e 6 supplenti. Davanti alla corte, per rispondere dell’uccisione di Fortugno, compaiono Alessandro e Giuseppe Marcianò, padre e figlio, accusati di essere i mandanti dell’omicidio; Salvatore Ritorto, indicato dall’accusa come l’esecutore materiale dell’uccisione dell’esponente della Margherita; per concorso in omicidio risponde, invece, anche Domenico Audino. Mentre gli altri quattro imputati Vincenzo Cordì, Antonio e Carmelo Dessì e Alessio Scali, rispondono dell’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. (Apcom)