• Home / CITTA / Reggio Calabria / Locri: Fondiaria Sai contribuisce riapertura carcere

    Locri: Fondiaria Sai contribuisce riapertura carcere

     

    Reggio Calabria, 1 dicembre 2008.  Fondiaria-Sai, terzo Gruppo assicurativo italiano (primo nell’RCAuto e secondo nei Rami Danni) – composto da oltre 100 società, controllate e collegate, attive non solo nei settori assicurativo, finanziario, bancario, ma anche immobiliare, agricolo, sanitario, dell´assistenza e dei servizi – è al fianco delle Istituzioni per contribuire al recupero sociale dei meno fortunati.

    Oggi, infatti, riapre – anche grazie al contributo economico di Fondiaria-Sai – il carcere di Locri, completamente rinnovato dopo i lavori di ristrutturazione.

    “Il Gruppo, presente in Italia con circa 3.500 Agenzie, di cui 34 nella Regione Calabria e 16 nella città di Reggio Calabria, è da sempre attento al sostegno territoriale – afferma Cesare Zunino, Responsabile nazionale della Rete SAI. Le attività “socialmente utili” sono parte integrante del nostro modo di fare impresa e il recupero dell’istituto carcerario di Locri, conclude Zunino, non può che vederci entusiasti e attenti sostenitori di un territorio per noi importante”.