• Home / CITTA / Reggio Calabria / Scuola elementare S.Caterina: maltempo e disagi

    Scuola elementare S.Caterina: maltempo e disagi

    Riceviamo e pubblichiamo

    SCUOLA ELEMENTARE  DI  S. CATERINA: il maltempo causa notevoli disagi
    “Basta un temporale più forte e abbondante del solito, e la zona va ogni volta in tilt” hanno protestato i genitori .

    Infatti, all’ ingresso della succitata scuola ogni qualvolta vi è una giornata di pioggia si assiste allo scorrere di un vero e proprio fiumiciattolo che impedisce l’ accesso agli alunni .Questo avviene sia  per la mancata pulizia e manutenzione dei tombini sia perché nel progettare la nuova pavimentazione che ingentilisce l’ ingresso ci si è dimenticati di prevedere delle griglie di smaltimento delle acque piovane sia a  monte che a valle della stessa.

    Sarebbe opportuno, a mio avviso, prevedere un intervento che elimini tempestivamente l’ inconveniente.

    Tutto ciò è stato segnalato più volte , dal sottoscritto e da altri consiglieri della Circoscrizione, ma a quanto pare, l’ attenzione in questo anno di legislatura sembra essere rivolta esclusivamente al quartiere di Vito.

    Il mio non vuole essere un “campanilismo di quartiere” ma un sollecito ad una maggiore attenzione verso i problemi che affliggono il quartiere di S. Caterina che ormai da tempo attende di vedere qualificato il proprio ruolo di ingresso alla Città.

    Siamo ancora in attesa della soluzione dei problemi relativi alla Scuola Media Ibico, che fino allo scorso anno ospitava anche gli alunni di Vito e quest’ anno, guarda caso, è stata dichiarata inagibile anche per gli alunni iscritti alla stessa Scuola.

    Attendiamo, speranzosi, che partano i  lavori di riqualificazione della Villetta ; che si completino i marciapiedi nella loro totalità e non con interventi a “macchia di leopardo”  che lasciano irrisolto il problema soprattutto per quanto riguarda l’ abbattimento delle barriere per i diversamente abili.

    Che si elimini quello che ormai è diventato un ghetto a centro Città,  mi riferisco alle Case Parcheggio di Via Esperia.

    Che siano ristrutturati i tetti , le terrazze e le facciate degli edifici del Patrimonio Edilizio.

    Di questi e di molti altri problemi saremmo lieti di poter parlare in un’ assemblea popolare se il Presidente della Circoscrizione volesse avere la bontà di convocarla invitando magari il Sindaco e qualche Consigliere Comunale di quelli che siamo abituati a vedere nel nostro quartiere  solo in campagna elettorale

     

    Antonello Scopelliti

    Consigliere( si fa per dire vista l’ inutilità del ruolo) della III^ Circoscrizione