• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio rifà il look ai palazzi

    Reggio rifà il look ai palazzi

    operaicantieri.jpg

    di Elda Musmeci – “Riqualificare l’intero assetto urbano”. Con queste parole il sindaco Giuseppe Scopelliti ha aperto la conferenza stampa, svoltasi questa mattina,  per presentare il nuovo progetto comunale sui fabbricati non finiti contro il degrado urbano.  L’amministrazione vuole mettere in campo nuove idee

    per poter migliorare ulteriormente il  volto di Reggio.  In passato il comune aveva stanziato dei fondi per dare l’opportunità ai cittadini di abbellire le proprie abitazioni, ma ai tempi erano pervenute soltanto trecento domande.  Si è stimato che il problema dei fabbricati non finiti  coinvolge non solo il centro storico ma anche la periferia, contando approssimativamente una stima di circa 8000 edifici che avrebbero bisogno di sostanziali migliorie. All’incontro hanno partecipato inoltre l’Assessore all’urbanistica Porcino e il direttore dell’urbanistica Putortì.  L’assessore ha sottolineato l’importanza della situazione, proponendo un confronto diretto, per uno sviluppo continuo ed armonioso.  Il decoro urbano ha rappresentato una conquista sia per l’amministrazione che per i cittadini. L’architetto Putortì ha evidenziato l’importanza del provvedimento per cercare di abbattere la filosofia dell’”architettura del non finito”. Quindici squadre, una per ogni circoscrizione, nei prossimi otto mesi agirà sull’intero territorio reggino per stilare report dettagliati  sulle condizioni urbanistiche in cui verte la città e per poter elevare la qualità architettonica. Sono state inoltre previste delle sanzioni per chi non provvederà a porre delle migliori. Si prevede una multa di 10 euro a mq per le facciate non ultimate. Secondo un rapido calcolo la sanzione per la facciate di un palazzo di media costruzione  si aggirerebbe intorno ai  5000 euro.