• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio: l'assessore Caridi lancia l'allarme-rifiuti

    Reggio: l'assessore Caridi lancia l'allarme-rifiuti

    caridiantonio.jpg
    “Purtroppo prendono corpo le mie preoccupazioni, tra l’altro già esternate mesi fa, riguardanti l’emergenza nello smaltimento dei rifiuti in Calabria”. Così l’assessore alle Politiche Ambientali del

    comune di Reggio Calabria, Antonio Caridi lanciando l’allarme in merito, appunto, alla situazione che si sta per delineare in riva allo Stretto. “Per consentire – aggiunge – anche alla provincia di Cosenza lo smaltimento dei rifiuti, il Commissario Delegato all’emergenza nel settore dello smaltimento ha imposto agli impianti della provincia di Reggio Calabria di ricevere i rifiuti andando così ad esaurire la capacità volumetrica della discarica di ‘Marelle’ e di ‘Casignana’. Il presidente della regione Calabria, Agazio Loiero, – spiega l’assessore Caridi – ha avuto negli ultimi giorni degli incontri con Bertolaso: direi intempestivi visto che questi appuntamenti, alla luce della situazione, avrebbero dovuto essere organizzati molti mesi addietro, per consentire che si programmasse con cognizione il riciclo dei rifiuti. Ciò attesta un’incapacità ben precisa, e adesso, per  non rendere vano il lavoro sin qui intrapreso, è fortemente necessario che il  presidente Loiero, con un’azione mirata e strutturata, riesca a scongiurare una crisi che da oggi interessa il comune di Reggio Calabria ma,  già da qualche giorno, l’intera provincia.  Per quanto riguarda la situazione – prosegue l’assessore – da rimarcare che la discarica per Fos di Rossano chiude le porte allo smaltimento dei rifiuti prodotti dalla provincia di Reggio Calabria, facendo esplodere l’emergenza rifiuti nella regione. Il risultato? Da stasera i rifiuti non saranno raccolti e da domani mercati chiusi. Per questo, insieme alla Leonia, rivolgo un appello ai reggini per evitare situazioni di ingestibilità della raccolta quindi evitare di conferire nei cassonetti e fuori i rifiuti prodotti nella speranza che la politica regionale trovi una urgente soluzione. La crisi nel settore va avanti ormai da tempo e, solo a Reggio, grazie alla programmazione di Leonia ed il continuo rapporto della società mista con l’assessorato che dirigo ha evitato di far soffrire ai cittadini il degradante spettacolo campano o quello dei comuni della Piana. Ciò anche grazie al costante impegno dell’Ufficio del Commissario per l’emergenza rifiuti che ha sempre dimostrato un’ampia disponibilità”. (Roto San Giorgio)