• Home / CITTA / Reggio Calabria / Brancaleone: altra intimidazione. Lo sdegno del Commissario Straordinario

    Brancaleone: altra intimidazione. Lo sdegno del Commissario Straordinario

    E’ la terza volta, nell’arco di un mese, che la cittadina di Brancaleone è interessata da un atto criminale. Dopo gli attentati diretti al Comandante del locale Corpo dei Vigili Urbani, Cinzia Valastro, e al docente dell’Istituto Tecnico Commercale, prof. Alfredo Zappia, è stata la volta di un noto commerciante del luogo.
    Il Commissario Straordinario, Francesca Crea, esterna il proprio sdegno per l’ennesimo atto di intimidazione rivolto nei confronti di un attivo operatore economico di Brancaleone.
    Nel manifestare il sostegno e la vicinanza dell’Amministrazione nei confronti del titolare dell’attività commerciale colpito dal grave gesto, il Commissario Straordinario assicura la massima e costante attenzione a garanzia della sicurezza pubblica che non può essere compromessa da persone vili che agiscono nell’ombra.
    Da aggiungere, inoltre, che l’argomento relativo all’ordine pubblico è stato trattato nella riunione con le Forze dell’Ordine tenutasi presso la sede municipale il 18 novembre e nel corso della quale sono state concordate diverse iniziative a tutela della sicurezza della popolazione. 
    L’attività sinergica posta in essere deve, però, essere supportata anche dalla fattiva collaborazione dei cittadini di Brancaleone che hanno il diritto di vivere nella certezza della loro quotidiana incolumità ed ai quali si richiede, ancora una volta, di emarginare i prepotenti.