• Home / CITTA / Messina / Strage Borsellino; difesa avvia indagini per revisione

    Strage Borsellino; difesa avvia indagini per revisione

    Indagini difensive dirette alla revisione del processo per la strage di via d’Amelio sono state avviate nei mesi scorsi dai difensori di uno degli imputati condannato definitivamente all’ergastolo. Si tratta di Gaetano Scotto, uomo d’onore dell’Acquasanta. Secondo il pentito Vincenzo Scarantino, insieme ad altri avrebbe ricevuto la notizia che Borsellino era stato intercettato dal boss Gaetano Scotto, fratello di Pietro, tecnico di telefonia, che avrebbe compiuto l’intercettazione, quest’ultimo assolto pero’ definitivamente in primo grado. Lo stesso giorno Scarantino lo indica tra i partecipanti alla preparazione, insieme al cognato Franco Urso, dell’autobomba nell’officina di Orofino, in via Messina Marine a Palermo, in un luogo che i giudici, in via ormai definitiva, hanno escluso dallo scenario del delitto, assolvendo Orofino dalla strage e condannandolo solo per il favoreggiamento. Una perizia di parte e’ stata eseguita sulle linee telefoniche nelle scorse settimane nel palazzo in cui viveva la madre di Borsellino, ”nell’eventualita’ di un nuovo giudizio”. (ANSA).