• Home / CITTA / Messina / Messina: racket e appalti. Tre arresti

    Messina: racket e appalti. Tre arresti

    Tre persone ritenute contigue al clan dei Batanesi di Tortorici (Messina) sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, in collaborazione con il Reparto operativo di Messina nel corso dell’operazione antiracket “3X”. Si tratta di due ex affiliati al clan tortoriciani dei Bontempo Scavo e di un uomo di Favara (Agrigento) accusati di estorsioni e danneggiamenti commessi, tra il 2006 ed il 2008, con metodi mafiosi ad imprenditori locali che si erano aggiudicati appalti pubblici, come il rifacimento di strade e impianti di pubblica illuminazione, nei Comuni di Tortorici e Castell’Umberto. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state firmate dal Gip del Tribunale di Messina, Maria Teresa Arena, su richiesta del sostituto procuratore della Dda, Fabio D’Anna. Nel corso del blitz i carabinieri hanno anche sequestrato mezzi pesanti ed escavatori per un valore di 500 mila euro di proprieta’ degli arrestati (Agi)