• Home / CITTA / Messina / Crisi economica: Ferrero, 80 mld del Governo come aerei di Mussolini

    Crisi economica: Ferrero, 80 mld del Governo come aerei di Mussolini

    “Gli 80 miliardi di Berlusconi sono come gli aerei di Mussolini: vengono spostati da una parte all’altra dell’Italia per far finta che ci siano”. Lo afferma il segretario del Prc, Paolo Ferrero, che aggiunge: “Una cosa sola e’ certa: vengono stanziati ben 16 miliardi per finanziare le grandi imprese di speculazione edilizia in modo bipartisan, dagli imprenditori amici alla Lega delle cooperative, per realizzare inutili e dannose Grandi Opere, dando lavoro solo agli speculatori edili, come nel caso del Ponte sullo Stretto di Messina, per non parlare delle decine di miliardi gia’ stanziati per le banche e per i banchieri”. “Questo governo -aggiunge- continua a prenderci in giro: con soli 3 miliardi stanziati davvero per le famiglie, e per giunta eleargiti attraverso una vera elemosina di Stato, la redistribuzione del reddito peggiora ulteriormente a scapito dei ceti piu’ deboli. Il governo Berlusconi va nella direzione opposta di quanto dovrebbe fare: usa la crisi per disribuire reddito dal basso verso l’alto. Questo e’ tutta la sensisbilita’ sociale di un governo che da’ i soldi ai padroni facendoli guadagnare e lucrare domani piu’ dki prima, e sulla pelle dei lavoratori”. “La drammatica crisi in atto richiede l’esatto opposto perche’ si tratta di una crisi di sovraproduzione, in cui la gente non ha soldi per comprare querllo che produuce a cuasa di stipendi e pensioni trroppo bassi. Bisogna dunque rovesciare totalmente la logica del governo: 16 miliardi dovrebbero andare alle famiglie, le briciole alle imprese. E la vera, unica, grande opera da fare -conclude- non e’ l’inutile Ponte di Messina ma mettere in sicurezza le scuole”. (Adnkronos)