• Home / CITTA / Crotone / La città di Crotone protagonista della docufiction “Con il mare negli occhi” alla Festa del Cinema di Roma

    La città di Crotone protagonista della docufiction “Con il mare negli occhi” alla Festa del Cinema di Roma

    È la Festa del Cinema di Roma la prestigiosa vetrina in cui, martedì 12 ottobre alle 18.00, debutterà la docufiction “Con il mare negli occhi”, scritta e diretta dall’autore e sceneggiatore triestino Paolo Magris, ambientata nella città di Crotone.

    La protagonista del film, una giovane donna di Crotone, compie un viaggio, dalla sua città a Gorizia – quella di Carlo Michelstaedter (poeta e filosofo morto nel 1910 a soli 23 anni) – durante il quale, grazie ad una sovrapposizione esistenziale, va incontro ad un percorso di totale trasformazione interiore, dovuta alla lettura degli scritti di questo suo coetaneo di cento anni fa.

    “Questo film non sarebbe nato senza il mio incontro con la città di Crotone;dichiara Paolo Magris – stavo cercando una chiave narrativa adeguata e quando ho conosciuto questo luogo meraviglioso, così diverso ma al tempo stesso così straordinariamente simile alle mie radici del nord est, ho pensato che a raccontare la vita e il pensiero di Michelstaedter dovesse essere proprio una ragazza di queste parti. Una scelta funzionale a precise esigenze di sceneggiatura: il mio bisogno di far combaciare due geografie apparentemente opposte. Ossia due lembi all’ estremità dell’Italia, ma anche al centro di universi simbolici, la Mitteleuropa da una parte e la Magna Grecia dall’ altra”.

    Così, Crotone è divenuto uno dei due nuclei centrali dell’opera, grazie al supporto del Club Velico e degli alunni della Kroma Academy. Galeotto fu il Campionato Italiano d’altura organizzato, nel 2019, dal circolo velico crotonese: “in quell’occasione, invitammo Paolo Magris per presentare il suo libro Città di mare e lui, che ne ha conosciute tante, si è innamorato della nostra. L’ha definita una città dalla bellezza imbarazzante, con un golfo che sembra un abbraccio materno, un lungomare sublime

    e accogliente come un salotto ed un centro storico di epoca spagnola di un fascino indescrivibile. Si è sentito subito a casa grazie alla cordialità della gente, all’atmosfera vivace e all’ottima cucina” afferma Paola Proto, presidente del Club Velico Crotone, sottolineando quanto li abbia inorgogliti poter mettere a disposizione location e artisti della Kroma Academy.

    “Preparare un percorso propedeutico e pratico per gli attori coinvolti, insieme al regista Magris e alla nostra docente di recitazione Antonia Gualtieri, è stata una bellissima esperienza che ha offerto l’occasione a giovani promettenti di far parte di un progetto professionale” aggiunge Marco Pupa, direttore dell’accademia crotonese, fiero di aver potuto contribuire alla realizzazione di questo film che pone l’accento anche sulla storia e sulla bellezza della città pitagorica.