• Home / CITTA / Crotone / “Sotto il cielo di Rino”, Crotone ha omaggiato uno dei suoi figli migliori: Rino Gaetano

    “Sotto il cielo di Rino”, Crotone ha omaggiato uno dei suoi figli migliori: Rino Gaetano

    La città di Crotone ha ricordato ed omaggiato uno dei suoi figli migliori in occasione del 40° anniversario della scomparsa: Rino Gaetano con l’evento “Sotto il cielo di Rino” che si è tenuto ieri sera alla villa Comunale.

    Lo ha fatto come sarebbe piaciuto ad uno dei più grandi poeti contemporanei: attraverso le sue canzoni, testi universali che conservano una modernità ed una incisività che travalica le generazioni.

    Sono stati proprio giovani artisti crotonesi a proporre le canzoni di Rino; nell’area allestita nella villa Comunale si sono alternati al microfono Marco Angotti, Maria Vittoria Mungari, Maria Teresa Manica, Anna Rizzo, Alessandro Manica, Pino Talarico, Skapizza, Gli Anni Veloci, Silvia Taverna, Come quando fuori piove passando dalla ironia di “Nuntereggapiù” alla dolcezza di “Ad esempio a me piace il Sud”.

    Tanti successi del cantautore crotonese proposti con amore e passione ma anche con il rispetto dovuto ad un autore la cui musica ha travalicato i confini del tempo.

    Organizzata e condotta da Floriana Mungari la serata ha visto la partecipazione di Antonia Tricoli, la cugina di Rino, a cui il sindaco Vincenzo Voce ha fatto omaggio di una pergamena in cui ha espresso il sentimento comune nel ricordo “di uno dei più grandi poeti contemporanei, che ha raccontato, attraverso le sue canzoni, luoghi ed uomini con spirito critico e costruttivo. La sua poesia è prezioso patrimonio comune, la sua arte continua fonte di ispirazione per le giovani generazioni. Resta per sempre nei nostri cuori.”

    Un momento particolarmente toccante è stato il collegamento telefonico con Anna Gaetano, la sorella di Rino che nel ringraziare la città per l’affetto dimostrato ha raccontato di essere andata la mattina al cimitero dove riposa il fratello ed aver trovato tanti fiori lasciati da persone che non hanno mai dimenticato un artista scomparso troppo presto.

    Tanta musica ed emozioni, trasmesse anche via streaming da Radio Studio 97 di Francesco Latella

    Ed arte con uno splendido quadro che ritrae Rino realizzato, in tempo reale durante il concerto, dall’artista Danilo Piscitelli.

    La villa comunale si è rivelata palcoscenico ideale per ospitare questi eventi.

    Il lavoro compiuto dall’assessore Cretella e dall’assessore Bossi e dall’intera Giunta Comunale a supporto dell’iniziativa ha consentito che in un periodo ancora particolarmente delicato si potesse tenere l’evento.

    Preziosa è stata la collaborazione delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale e dei volontari della Protezione Civile.

    Le attuali restrizioni anti covid hanno consentito una presenza contingentata da parte del pubblico ma questa serata ha anche dimostrato non solo il desiderio di ritorno alla normalità da parte della cittadinanza ma anche la voglia di partecipazione e di socializzazione.

    Grande curiosità ha destato la gigantografia di Rino realizzata dalla Saipe: tanti spettatori hanno voluto conservare il ricordo di una serata unica scattando foto e selfie.

    Una serata di musica e di grandi emozioni.

    E, mentre nell’aria si liberavano le note di quello che è diventato un inno, “Ma il cielo è sempre più blu”, il pensiero di tutti è andato ad un grande artista che resterà per sempre nel cuore di tutti i crotonesi.