• Home / CITTA / Crotone / Crotone – Carabinieri, intensificati i controlli nel periodo di Ferragosto

    Crotone – Carabinieri, intensificati i controlli nel periodo di Ferragosto

    I carabinieri del Comando Provinciale di Crotone, nella settimana di Ferragosto, hanno eseguito una serie di servizi straordinari di controllo del territorio, finalizzati a garantire la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, così da reprimere eventuali condotte delittuose che, tradizionalmente, in questi giorni fa registrare un incremento.

    Nello specifico, è stata garantita la massima proiezione esterna, con pattuglie nei luoghi di maggiore aggregazione, in particolare nelle ore serali e notturne, in corrispondenza di locali d’intrattenimento, centri commerciali, aree pedonali e luoghi di ritrovo, interessati da numerosa affluenza di persone, anche verificando il rispetto della normativa anti-Covid-19.
    L’attività ha visto sul campo tutti i reparti dell’Arma territoriale della provincia di Crotone e i reparti speciali.
    In particolare, sono stati effettuati 152 servizi di pattuglia, che hanno consentito di controllare 893 persone, 492 veicoli e 41 attività commerciali. Contestualmente sono state eseguite 45 perquisizioni personali e domiciliari. I servizi hanno consentito di eseguire due arresti in flagranza, denunciare in stato di libertà 25 persone, sequestrare due armi e 2,278 Kg di sostanza stupefacente (eroina, cocaina, marijuana ed hashish).
    Il Nucleo Ispettorato del lavoro di Crotone, nei giorni 14-15-16 agosto, ha eseguito mirati controlli alle attività commerciali finalizzati al contrasto e contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro, nonché al contrasto del lavoro nero-sommerso, ottenendo i seguenti risultati:
    una persona deferita in stato di libertà per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale;
    adottati due provvedimenti di sospensione dell’attività lavorativa nei confronti di altrettanti esercizi pubblici che hanno impiegato personale non risultante dalla documentazione obbligatoria, per un totale superiore al 20% degli impiegati;
    controllati complessivamente 17 lavoratori di cui 5 irregolari;
    elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 18.000 euro.