• Home / CITTA / Crotone / Anche la Calabria partecipa a Crowdwine: la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al mondo del vino italiano

    Anche la Calabria partecipa a Crowdwine: la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al mondo del vino italiano

    C’è anche la Calabria tra le dieci regioni scelte per la primissima campagna di Crowdwine, una piattaforma inedita che vuole sostenere le piccole e medie cantine di qualità italiane. Primo progetto di crowdfounding per le aziende vitivinicole italiane, online dal 25 maggio, Crowdwine è nato da un’idea di Federico Gordini presidente di Milano Wine Week, in partnership con Originalitalia ed  Eppela.

    Attraverso l’acquisto di una degustazione in cantina, oppure dei vini scelti dall’azienda – sia di annate in commercio che en primeur – si può contribuire a dare sostegno alle aziende vitivinicole, instaurando una vera e propria interazione con i vignaioli, in un momento storico in cui l’intero comparto del vino sta vivendo una profonda mutazione strutturale, commerciale e relazionale.

     

    La regione Calabria rappresentata da Cote di Fraze e dal celebre Cirò Rosso

    Cote di Fraze sorge a Cirò, un territorio vocato alla produzione del vino, dove i fratelli Scilanga coltivano vitigni autoctoni in modo del tutto naturale, primi fra tutti Gaglioppo e Greco Bianco. Qui una degustazione in cantina o una visita all’azienda sono d’obbligo, per conoscere a fondo una regione ricca di storia e di biodiversità. Sulla piattaforma online sarà possibile acquistare proprio il cavallo di battaglia di Cote di Fraze: il Cirò Rosso Classico Superiore dell’annata 2016 oppure il Cirò Rosso 2017, per chi preferirà scegliere le bottiglie en primeur, un grande atto di stima e fiducia nei confronti della cantina. Un sistema che permette una profonda condivisione dei valori e della visione dei vignaioli, creando un legame che va oltre l’acquisto delle singole bottiglie.