• Home / CITTA / Crotone / Presidente della Provincia di Crotone: “La Regione consenta all’Asp di eseguire i test sui tamponi”

    Presidente della Provincia di Crotone: “La Regione consenta all’Asp di eseguire i test sui tamponi”

    L’esame dei tamponi effettuati nel territorio crotonese deve essere di competenza dell’Asp di Crotone, l’azienda sanitaria pitagorica si attrezzi perché in grado di farlo e la Regione e la sostenga.
    La richiesta è del Presidente della Provincia di Crotone Giuseppe Dell’Aquila che ha scritto alla Governatrice delle Calabria Santelli.
    In queste settimane l’esame dei tamponi è stato di esclusiva competenza della struttura ospedaliera di Catanzaro, un numero di tamponi e quindi di esami che ha causato ritardi nella comunicazione ai cittadini ed alle ASP territoriali. Dati spesso discordanti, una confusione causata da una comunicazione lasciata un po’ alla rinfusa. In queste settimane bollettini sanitari multipli, che di certo non aiutano e non facilitato le organizzazioni territoriali.
    I cittadini non hanno certo bisogno di ulteriore confusione, hanno invece bisogno di informazioni chiare, univoche da fonti ufficiali, rapide per consentire realmente di contrastare e frenare il contagio.
    L’Asp di Crotone ha già dimostrato di essere in grado di lavorare e di farlo bene allestendo in tempi brevi il reparto Covid-19, e sarà certamente in grado di effettuare e gestire gli esami dei tamponi.
    Una gestione che velocizzerebbe sia l’esecuzione del test, che la comunicazione dei risultati. Tempi ridotti che potrebbero fare la differenza per mappare realmente il contagio nel territorio crotonese e quindi attuare gli interventi per il contenimento del contagio e l’assistenza ai malati.
    Bisogna farlo e fare presto, anche perché il territorio crotonese ha un numero alto di contagi ed a giorni inizia nuovamente ad esaminare i casi che quindici giorni fa risultavano positivi, oltre che i nuovi e  che continuano, lo si deve sottolineare, ad essere troppo pochi rispetto alle richieste ed al controllo attorno focolai riconosciuti.
    Organizzazione e gestione dell’emergenza significano anche ottimizzare le risorse umane e strumentali a disposizione, e allora perché non mettere Crotone nelle condizioni di lavorare meglio e nell’interesse di tutta la comunità a tutela della salute pubblica?
    La Governative Santelli non indugi oltre, il tempo gioca un ruolo fondamentale in questa battaglia.