• Home / CITTA / Crotone / Elezioni regionali, l’on. Flora Sculco incontra i rappresentanti de La Prossima Crotone
    flora sculco

    Elezioni regionali, l’on. Flora Sculco incontra i rappresentanti de La Prossima Crotone

    Un incontro partecipato, un’occasione per fare il punto e programmare le
    iniziative e le proposte in vista dell’appuntamento per il rinnovo del
    Consiglio regionale, al quale hanno preso parte il sindaco di Crotone
    Ugo Pugliese, i membri della Giunta, i consiglieri di maggioranza ed i
    dirigenti dei movimenti che compongono la coalizione de La Prossima
    Crotone.

    Durante l’incontro promosso e voluto dalla consigliera regionale Flora
    Sculco e moderato dal Presidente del Consiglio comunale Serafino Mauro
    sono stati analizzati i risultati e gli obiettivi raggiunti nel corso di
    questa legislatura, ma è stato fatto il punto sulle tante cose da fare e
    sulle necessità del territorio crotonese.

    Pianificare le attività e le iniziative in vista di una sfida che si
    preannuncia complicata, non semplice a causa della confusione, un vero e
    proprio marasma che sta caratterizzando la politica regionale e non
    solo.

    Crotone in questo scenario confuso e complicato rischia di pagare un
    prezzo alto, l’assenza di una rappresentanza in Consiglio regionale è un
    rischio concreto che però il territorio non può permettersi.

    Occorre una candidatura in grado di affrontare questa sfida, una
    candidatura in grado di avere successo e che sia capace di rappresentare
    in modo reale, sostanziale e concreto il territorio.

    Ciascuno è chiamato a fare la propria parte, ciascuno deve e dovrà
    impegnarsi per scongiurare il pericolo che Crotone diventi marginale
    rispetto alla politica ed all’amministrazione della Regione.

    “La partita è difficile – ha spiegato l’on. Flora Sculco- e il nostro
    territorio non può diventare terra di conquista, ed è per questo che
    oggi più di ieri è necessario l’impegno di tutti.

    Un coinvolgimento che deve essere il valore aggiunto del nostro
    territorio e che dovrà consentirci, in un collegio ampio dove Catanzaro,
    Lamezia e Vibo potrebbero prevalere e sopraffare la piccola Crotone, di
    far sentire forte la nostra voce.

    In questi cinque anni da unica rappresentante ed espressione diretta del
    nostro territorio – ha proseguito la consigliera regionale – ho con
    decisione e forza difeso e promosso le istanze, le richieste ed
    affrontato i tanti problemi ed emergenze che si sono susseguiti e che
    ancora necessitano di lavoro ed impegno.

    Importanti e significativi i risultati ottenuti fino ad oggi, molti i
    cantieri già aperti e tanti quelli che saranno avviati nei prossimi
    mesi, ma non possiamo fermarci e non può essere sospeso o peggio
    arrestato questo percorso intrapreso.

    Voglio ricordare a tutti noi per esempio i quindici milioni di euro per
    le vasche di laminazione: i lavori iniziati sono un traguardo atteso per
    anni e che restituisce finalmente alla comunità crotonese sicurezza.

    Abbiamo completato il Piano Versace, un progetto di sicurezza per la
    nostra città, studiato dopo il drammatico e luttuoso evento alluvionale
    del 1996. Oggi finalmente, completati i lavori, i crotonesi non dovranno
    più avere paura dell’Esaro.

    E così la bonifica… Abbiamo deciso di cambiare approccio con l’Eni.
    Basta liti, basta polemiche, ma un dialogo aperto, nel rispetto
    reciproco per giungere al risultato, e finalmente è partita la bonifica!
    Il nastro è stato tagliato, gli interventi sono iniziati e le imprese
    del nostro saranno coinvolte con una ricaduta occupazionale che
    contribuirà a dare ossigeno e tranquillità all’economia locale.

    E poi come non ricordare l’aeroporto S.Anna!?

    Abbiamo ereditato una società fallita e tra mille difficoltà e andando
    contro un destino già scritto da altri siamo riusciti, non solo a
    riaprirlo garantendo l’attività volativa da e per Crotone ma addirittura
    ad incrementare le rotte con una previsione di crescita che fa ben
    sperare per il prossimo futuro.”

    I risultati ottenuti fino ad oggi riguardano non solo Crotone ma
    l’intero territorio e sono il frutto di una presenza forte, decisa e
    determinante che si è fatta valere e che ha portato vantaggi ed
    opportunità che devono essere ulteriormente sviluppati.