• Isola Capo Rizzuto; precisazione della confederazione nazionale Misericordie d’Italia

    @font-face {
    font-family: “Courier New”;
    }@font-face {
    font-family: “Wingdings”;
    }@font-face {
    font-family: “Cambria Math”;
    }@font-face {
    font-family: “Bookman Old Style”;
    }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 0.0001pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }.MsoChpDefault { font-size: 10pt; }div.WordSection1 { page: WordSection1; }ol { margin-bottom: 0cm; }ul { margin-bottom: 0cm; }

    La Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, ente gestore del Centro di Accoglienza per i Richiedenti Asilo S.Anna di Isola Capo Rizzuto, a seguito di alcuni articoli apparsi sulla stampa a livello locale e nazionale riportanti notizie e dati privi di ogni fondamento, precisa quanto segue:

    v Le presenze nel Centro non hanno mai superato la disponibilità di posti dettata dalla Prefettura;

    v I dati ufficiali relativi alla situazione del Centro sono quelli in possesso del Ministero dell’Interno, della Prefettura di Crotone, della Questura di Crotone e della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia che sono gli unici enti che possono darne diffusione. Ogni altro dato o notizia diffusa da altro ente e/o persona è da ritenersi nulla e priva di ogni fondamento, nonché priva di legittimità;

    v All’interno del Centro, nell’ultimo periodo, non si sono verificati episodi che hanno potuto minimamente turbare l’ordine pubblico e la tranquillità gestionale. Tanto è vero che le Forze dell’Ordine, sempre presenti nel Centro, non hanno proceduto ad atti coercitivi nei confronti di nessun ospite del Centro;

    v I trasferimenti degli ospiti provenienti da Lampedusa avvengono a seguito dell’uscita di altri ospiti che rendono quindi disponibili nuovi posti all’interno del Centro stesso.

    Considerato quanto sopra esposto, risulta inutile creare o alimentare falsi allarmismi.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.