• Home / CITTA / Crotone / Crotone: alla Camera di Commercio incontro per promuovere la Denominazione Comunale

    Crotone: alla Camera di Commercio incontro per promuovere la Denominazione Comunale

    Si è svolto nella mattinata di oggi, lunedì 19 aprile, presso la Camera di commercio di Crotone, l’incontro di coordinamento destinato ai sindaci della provincia di Crotone ed alle associazioni di categoria del settore agricolo e finalizzato a promuovere l’importante strumento della Denominazione Comunale.

     

    Nel corso dell’incontro è stata espressa da parte dei Comuni di: Belvedere Spinello, Carfizzi, Casabona, Castelsilano, Cirò, Cotronei, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Melissa, Pallagorio, San Nicola dell’Alto, Santa Severina, Umbriatico e Verzino l’adesione preliminare all’iniziativa.

    “La De.co. è uno strumento che ci consentirà di valorizzare le risorse agroalimentari tipiche, di cui il nostro territorio è particolarmente ricco – ha spiegato il Presidente della Camera di commercio di Crotone Fortunato Roberto Salerno – L’intento odierno è di concordare con i sindaci e gli assessori presenti, nonché con le associazioni di categoria del settore agricolo, un piano di lavoro comune per individuare un gruppo di prodotti che saranno riconosciuti con un’unica identificazione, un vero e proprio ‘pacchetto’ di prodotti rigorosamente crotonesi da poter proporre a livello nazionale ed internazionale”.

    All’incontro ha preso parte il Presidente nazionale Assodeco (Associazione nazionale per la denominazione comunale), Riccardo Lagorio: “Spesso i prodotti tradizionali elaborati su piccola scala o su scala non industriale sono caratterizzati dall’assenza di un adeguato strumento idoneo di valorizzazione che salvi gli interessi dei produttori con la non replicabilità del prodotto al di fuori del contesto territoriale; e che serva ai consumatori come garanzia di originalità e provenienza – ha spiegato Lagorio – Partendo da questo presupposto, anche sulla scorta dell’impulso dato da Luigi Veronelli, si sono sviluppate le Denominazioni Comunali al fine di caratterizzare e tutelare con un apposito marchio le produzioni locali consentendo così di dare alle stesse un’identità di carattere esclusivamente tipico. Oltre ad una garanzia di qualità per il consumatore la De.Co. rappresenta una garanzia di commercializzazione per le produzioni interessate. Il prossimo passo consisterà per i Comuni nell’approvazione con  delibera di Giunta e di Consiglio di due importanti documenti: il regolamento per la De.Co. in funzione dello statuto ed il disciplinare che specifica le caratteristiche dei prodotti individuati”.

    Nel corso dell’incontro sono emersi i punti fermi legati all’introduzione della la De.Co. con vantaggio delle comunità che le adottano: il rapporto con il territorio; la cultura radicata intorno alle fasi di elaborazione e lavorazione del prodotto a Denominazione Comunale; la compatibilità con la normativa europea; il rigore e l’unicità nell’individuazione del prodotto; il forte legame delle materie prime con il territorio circostante; la manualità del processo produttivo; il radicamento storico delle produzioni; la trasparenza sull’origine della materia prima, la valorizzazione della filiera corta e dell’intero patrimonio storico-culturale del territorio.

    “La Camera di commercio di Crotone intende promuovere la Denominazione Comunale poiché mediante la De.Co. è possibile perseguire unicità, tracciabilità, genuinità, certificazione e garanzia per il consumatore – ha concluso di Salerno – tutti i partecipanti all’incontro odierno hanno manifestato l’adesione all’iniziativa, fermo restando che adesso si dovrà procedere con l’iter amministrativo per ufficializzare la stessa. Una volta concluso il processo, siamo certi che la valorizzazione delle produzioni tipiche del nostro territorio recherà benefici non soltanto ai prodotti interessati ma all’intera economia crotonese”.

     

    Il Presidente

    Fortunato Roberto Salerno