• Home / CALABRIA / Lago Arvo, Parentela (M5S) chiede l’intervento dell’Arpacal

    Lago Arvo, Parentela (M5S) chiede l’intervento dell’Arpacal

    «Arpacal intervenga subito in relazione all’inquinamento del lago Arvo che Legambiente ha rilevato con recenti analisi microbiologiche e chimiche». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, che sottolinea: «Tra l’altro preoccupano anche le elevate concentrazioni di azoto e fosfati riscontrate, che impongono azioni e misure risolute, posto che i laghi della Sila sono risorse preziose per sviluppare attività economiche e turismo sostenibili, anche con i fondi europei del Pnrr.

    Non dobbiamo dimenticare che l’ambiente è la ricchezza principale della Calabria. Difenderlo e valorizzarlo è tra i doveri dei poteri pubblici, di ciascuno di noi». «Condivido – prosegue il deputato – le proposte elaborate da Legambiente a proposito dei laghi della Sila: dalla riduzione dell’inquinamento delle acque, all’adeguamento degli impianti fognari; dal completamento dei sistemi di depurazione ai necessari allacciamenti alla rete fognaria; dagli importantissimi contratti di lago alla corretta applicazione di misure e piani di gestione, all’utilizzazione appropriata dei bacini idroelettrici silani e alla mitigazione dell’impatto delle attività produttive». «Ringrazio Legambiente per il suo contributo costante e mi auguro – conclude Parentela – che al più presto il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, promuova un ampio pubblico sulla tutela dei laghi silani e sullo sviluppo dei relativi territori».