• Home / CITTA / Cosenza / San Giovanni in Fiore, la sindaca Succurro firma con la Regione l’accordo per ristrutturare le Elementari dell’Olivaro

    San Giovanni in Fiore, la sindaca Succurro firma con la Regione l’accordo per ristrutturare le Elementari dell’Olivaro

    «Ho firmato l’accordo con la Regione Calabria per
    l’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia e primaria
    Salvatore Rota, dell’Olivaro». Lo afferma, in una nota, la sindaca
    di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che precisa: «Si tratta di
    490 mila euro di risorse regionali, per un progetto che consentirà a
    bambini e famiglie del quartiere di avere un edificio scolastico
    rinnovato, più caldo, accogliente e funzionale. I diritti dei minori,
    la loro formazione e il loro benessere sono per noi prioritari.
    Proseguiamo l’opera di ammodernamento delle scuole comunali,
    guardando anche al risparmio energetico e quindi perseguendo, come
    sempre, la gestione virtuosa del bilancio municipale. A breve
    partiranno le procedure di gara per iniziare i lavori». «Il prossimo
    lunedì 24 gennaio – continua la sindaca Succurro – riapriranno le
    scuole di ogni ordine e grado, che per precauzione avevo chiuso al fine
    di frenare la circolazione del virus. Nello stesso giorno, alle ore 10
    del mattino verrà inaugurata la scuola elementare Corrado Alvaro, che
    per anni, prima che ci insediassimo, era stata oggetto di interventi di
    miglioramento energetico e termico, finalmente completati. Restituiremo
    alla città un’altra scuola bellissima, la quale, peraltro, ospiterà
    in via temporanea i bimbi iscritti all’asilo comunale del Bacile, che
    necessita di lavori analoghi, per cui abbiamo presentato uno specifico
    progetto al fine di ottenere le risorse occorrenti». «Sempre lunedì
    24 gennaio, alla riapertura delle scuole gli studenti delle Elementari
    e Medie di San Giovanni in Fiore riceveranno uno zainetto con dentro
    gel disinfettante e mascherine. Inoltre – conclude la sindaca
    Succurro – troveranno purificatori d’aria in ogni aula, in tutto un
    centinaio. Come Comune abbiamo voluto contribuire ad aumentare la
    sicurezza delle lezioni in presenza, utilizzando fondi ministeriali
    dedicati all’emergenza Covid e non impiegando, pertanto, risorse del
    municipio».