• Home / CITTA / Cosenza / Paola (CS) – Al via i Venerdì di San Francesco

    Paola (CS) – Al via i Venerdì di San Francesco

    A partire dal 7 gennaio 2022 – primo dei 13 Venerdì in onore di s. Francesco – e fino a nuove disposizioni, la
    comunità dei Frati Minimi del Santuario di Paola sarà temporaneamente alla guida della comunità ecclesiale
    che è in Spezzano Sila (CS), dove il santo Paolano, nella seconda metà del XV secolo, fondò il suo terzo
    Convento. I Minimi di Paola si fermeranno a Spezzano non per erigere una nuova comunità ma per prestare
    temporaneamente aiuto pastorale alla comunità diocesana.
    «Così come fece S. Francesco di Paola tanti secoli orsono, rispondendo alla chiamata del P. Arcivescovo
    veniamo in mezzo a voi per annunciare Gesù Cristo, il più prezioso di tutti i doni» – comunica in un breve
    messaggio ai fedeli di Spezzano il Correttore del Santuario di Paola, P. Francesco M. Trebisonda. E alla
    domanda “Come sarà il futuro?”, risponde: «Ci affidiamo al buon Dio; se occorrerà rimanere, Lui ce lo farà
    capire e soprattutto ci darà aiuto e mezzi adeguati per continuare a dare il nostro piccolo contributo».
    A causa delle leggi eversive e delle soppressioni degli Ordini religiosi, i Minimi abbandonarono l’eremo di
    Spezzano nel 1809 e nonostante la prolungata assenza, mai è venuta meno la devozione verso il Patrono
    della Calabria, tanto che in questi ultimi anni, grazie al supporto del parroco don Emilio Salatino e di P.
    Domenico Crupi, si è voluta istituire una nuova fraternità del Terz’Ordine dei Minimi. È da ricordare che il
    convento silano fu tra i più cari all’Ordine dei Minimi; dalla Francia, infatti, il santo Eremita scrisse una
    bellissima lettera indirizzata ai “Procuratori dell’eremo di Spezzano”, tra le cui mura vissero s. Nicola
    Saggio e prima ancora Giovanni Cadurio e Bernardino Otranto, entrambi convertiti dallo stesso s. Francesco
    e successivamente suoi fedeli compagni.
    I Frati Minimi di Paola, quindi, assumeranno “ad experimentum” la guida della locale Parrocchia di s. Pietro
    Apostolo, nel cui territorio ricade anche il Convento di s. Francesco di Paola, la cui Chiesa dal 2016 è stata
    elevata alla dignità di Santuario diocesano, meta di numerosi pellegrinaggi provenienti dal circondario e non
    solo.
    La nuova attività pastorale dei Minimi si svolgerà in felice continuità con il lavoro portato avanti fino ad
    oggi e seguendo le direttive diocesane e quelle del cammino sinodale appena intrapreso da tutta la Chiesa, si
    darà particolare attenzione all’amministrazione dei Sacramenti, alla catechesi dei fanciulli e degli adulti, alla
    dimensione della carità e soprattutto all’incontro con il popolo di Dio.
    «Un vivo ringraziamento – conclude P. Trebisonda – a tutti i parroci che fino ad oggi hanno servito
    amorevolmente la comunità silana, e soprattutto al P. Arcivescovo, mons. Francesco Nolè per aver guardato
    con premura paterna al Santuario di Paola».