• Home / CITTA / Cosenza / Prova ad estorcere soldi alla famiglia con minacce per comprare la droga, poi si barrica in casa: decisivo l’intervento dei Carabinieri

    Prova ad estorcere soldi alla famiglia con minacce per comprare la droga, poi si barrica in casa: decisivo l’intervento dei Carabinieri

    Si è barricato in casa con la mamma ed il fratello, minacciando di fargli de male qualora qualcuno avesse provato a entrare o ad avvicinarsi. Il fatto si è verificato a Rogliano nel cosentino.

    Alla fine l’azione persuasiva dei Carabinieri ha avuto successo e l’azione di un ventunenne si è esaurita. È accaduto a Rogliano e a rendersi protagonista del gesto un ragazzo che era già noto alle forze dell’ordine per atti di questo tipo. Nel mese di settembre, infatti, aveva minacciato i genitori armati di coltello, rendendosi protagonista con la stessa arma del danneggiamento delle ruote dell’auto di famiglia.

    L’ultimo gesto sarebbe avvenuto con l’intenzione di estorcere denaro ai genitori , che tra l’altro sono percettori di reddito di cittadinanza, forse per acquisire fondi necessari ad acquistare della droga.

    Il padre, secondo la ricostruzione, si è rifiutato di dargli del denaro, mentre l’offerta riservatagli dalla madre è risultata insoddisfacente al giovane.

    Armato di una bottiglia di vetro e di un’asta di ferro si è barricato in casa, non evitando però che il padre riuscisse a darsi alla fuga potendo avertire i Carabinieri.

    Dopo una discussione con i militari dell’Arma, il protagonista dela vicenda si è arreso ed è stato portato in caserma, venendo arrestato.