• Home / CITTA / Cosenza / Coronavirus – Cariati (CS): task force per limitare i contagi

    Coronavirus – Cariati (CS): task force per limitare i contagi

    Prevenzione, una task force ed un piano di interventi finalizzato a contenere i contagi e ad incentivare il rispetto di tutte le misure contenute nell’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Promossa dall’Amministrazione Comunale, sarà condivisa dagli uffici comunali con le forze dell’ordine e la rete delle parrocchie cittadine. Nonostante sul territorio comunale la situazione sia sotto controllo, l’obiettivo resta quello di mantenere alta la guardia.

     

    A dare notizia di questa iniziativa finalizzata a rafforzare con ulteriori strumenti di comunicazione, anche tradizionali, la sensibilizzazione sull’utilizzo dei dispositivi di sicurezza sono il Sindaco Filomena Greco e l’assessore alla sanità Maria Elena Ciccopiedi.

     

    Verifiche e controlli più rigidi e serrati da parte delle Forze dell’ordine e una maggiore azione di sensibilizzazione da parte dell’Ente e dei parroci rivolta, in particolare, ai più giovani. – Sono, queste, alcune delle iniziative concordate nel corso del primo incontro ospitato (martedì 10) nella sala del Centro Operativo Comunale (COM) al quale hanno partecipato, insieme al Primo Cittadino, all’assessore Ciccopiedi e al vicesindaco Ines Scalioti, il consigliere comunale Luigi Forciniti, il responsabile della Protezione Civile Gerardo Forciniti, il comandante della Polizia Municipale Patrizia Marino, il comandante della locale stazione dei Carabinieri Nicodemo Leone, il comandante locamare Cariati Michele Petrocelli ed i parroci delle parrocchie cittadine.

     

    Il record di contagi registrato nei giorni scorsi sul territorio regionale, mai avuto dall’inizio della pandemia – ha sottolineato il Sindaco – ci porta a temere che la situazione potrebbe capovolgersi da un momento all’altro. Più di prima per scongiurare che ciò avvenga è necessario lo sforzo e la collaborazione di tutti. Sono due i casi che si registrano al momento sul territorio comunale. Le persone risultate positive al tampone sono asintomatiche e si trovano in quarantena domiciliare già da diverso tempo, in attesa di negativizzarsi.

     

    L’invito – hanno ribadito gli Amministratori – resta quello di osservare comportamenti responsabili, di attenersi scrupolosamente al distanziamento interpersonale, di utilizzare sempre la mascherina e di limitare le uscite e gli spostamenti se non per reali esigenze.