• Home / CITTA / Cosenza / Settembre Rendese: numeri da capogiro per la 55esima edizione e venerdì arriva lo street-artist Jorit

    Settembre Rendese: numeri da capogiro per la 55esima edizione e venerdì arriva lo street-artist Jorit

    Migliaia di prenotazioni online ai concerti, una media di 3.000 persone collegate contemporaneamente per assistere alle dirette degli eventi con oltre 100.000 tra visualizzazioni e interazioni raggiunte sui social fino ad ora: sono solo alcuni dei numeri macinati nella 55esima edizione di Settembre Rendese che in una settimana ha registrato affluenza e consensi tali da essere menzionato anche dal quotidiano nazionale La Repubblica.

    “Non era scontato che ricevessimo feedback così positivi per una kermesse che quest’anno abbiamo dovuto adattare e rimodulare in rispetto alle norme anti Covid vigenti”, ha affermato il sindaco Marcello Manna che ha poi aggiunto: “Settembre Rendese assume un significato ancora più profondo. È stata infatti una decisione forte quella di svolgere la manifestazione in presenza nonostante le difficoltà. Si è infatti deciso che, nel rigido rispetto di tutte le prescrizioni di sicurezza, confermare lo svolgimento dell’evento fosse una significativa risposta di ripartenza, specie in un territorio come il nostro profondamente colpito anche da un punto di vista economico dal lockdown. All’interno di questo contesto sostenere con forza la manifestazione, condividendone il profondo valore culturale, l’attenzione alle nuove generazioni e alle problematiche sociali attraverso una scelta di eventi di qualità, si è dimostrata una valutazione vincente. Siamo infatti convinti che la cultura, così come la valorizzazione del nostro patrimonio materiale e immateriale, possa essere un potente strumento di ripresa all’interno della difficile situazione che stiamo vivendo, un modo attivo e concreto attraverso il quale la nostra amministrazione vuole far sentire la sua vicinanza alla propria comunità, ai territori e contribuire attivamente alla loro ripartenza sociale ed economica secondo un’accezione ampia e aperta delle arti, che non si negano alla conoscenza di linguaggi altri, lontani da circuiti e canoni tradizionali”.

    Dopo una settimana ricca di: “incontri con autori, spettacoli, mostre, concerti, –ha dichiarato il primo cittadino- approderemo all’evento clou del Settembre Rendese per vivere un’esperienza umana e culturale unica: l’arrivo di Jorit in città segna l’acme di una edizione che abbiamo voluto riflettesse lo spirito di nuova umanità che ci deve far guardare a un futuro di condivisione e tolleranza”.

    Allo street-artist più quotato attualmente in Italia sarà affidato il compito di dipingere la facciata del Palazzetto dello Sport: “la famosa immagine degli atleti campioni alle olimpiadi del 1968, scalzi e a pugno chiuso sul podio, è certamente tra le più forti icone della storia contemporanea: due neri e un bianco uniti in un unico gesto di fratellanza universale, contro ogni discriminazione e razzismo. Quell’immagine è oggi più attuale che mai, così come lo sport rimane uno dei terreni privilegiati per ribadire l’uguaglianza tra gli uomini, a prescindere dal colore della pelle. Per queste ragioni Jorit riprodurrà quell’immagine che rimarrà a futura memoria”, ha asserito Manna.

    Appuntamento dunque dall’otto ottobre con la live performance che sarà, come per tutti glie eventi sinora svolti, ripresa in diretta: “abbiamo anche predisposto le riprese in slow motion e una serie di iniziative a corredo della strabiliante opera dell’artista partenopeo, ha concluso il sindaco di Rende.