• Home / CITTA / Cosenza / Il sindaco di Rende Manna: “Da parte dello Stato servono azioni urgenti e incisive”

    Il sindaco di Rende Manna: “Da parte dello Stato servono azioni urgenti e incisive”

    Condivido appieno le parole del presidente Anci Antonio Decaro rispetto all’attuale momento storico che vede noi rappresentanti istituzionali in prima linea per guidare le nostre città e dare voce alle diverse esigenze e necessità che provengono dalle nostre comunità.

    Essere all’altezza di questo ruolo significa soprattutto dimostrare unità da parte di tutte le forze politiche e ciò dovrebbe avvenire aldilà delle appartenenze politiche, scevri da ricerche affannose di consensi e dannosi populismi.

    “Siamo davanti a una situazione straordinaria che necessita di una risposta straordinaria” afferma Decaro: non è il tempo delle strategie politiche, ma del dovere di rappresentanza democratica e di un rigoroso senso di responsabilità morale prima che istituzionale.

    Siamo noi i primi a dover trasmettere ai cittadini unità d’intenti e garantire le condizioni necessarie a guardare verso un futuro che, al momento, appare arduo. Il governo centrale deve metterci nelle condizioni di poter lavorare per le nostre comunità attraverso scelte coraggiose, mettendo a disposizione le risorse economiche e sociali necessarie a garantire una vita dignitosa a chi lavora nei settori colpiti dalla crisi in atto. Siamo allo stremo delle forze: è impensabile un nuovo lockdown. Significherebbe non riuscire più a rialzarsi.

    Per scongiurare tale pericolo servono azioni urgenti e incisive: sanità, mobilità, scuola, commercio, welfare, lavoro sono i settori che hanno bisogno ora di interventi consistenti. Bisogna dare risposte immediate, intervenire su prospettive di vita che vanno al di là dei semplici bisogni primari.

    I nostri cittadini hanno sempre dimostrato altissimo senso di responsabilità in questi mesi durissimi e a loro va il nostro plauso per averci messo nelle condizioni di non aver dovuto ricorrere a misure drastiche di controllo. Stiamo lavorando da tempo in task force con Prefettura, Asp e forze dell’ordine: è inutile imporre regole se poi non siamo in grado di farle rispettare, per questo è necessario lavorare in sinergia tra istituzioni garantendo il controllo delle regole, senza il quale qualsiasi misura adottata diventa solo illusione.

    Sarà un mese impegnativo che ci vedrà come sempre impegnati in prima linea per la nostra città, ma occorre l’impegno di ciascuno di noi per poter affrontare questa crisi.

    Occorre unità d’intenti per il bene comune, per riuscire a costruire, insieme, il nostro futuro.