• Home / CITTA / Cosenza / Sanità in Calabria, il consigliere regionale Antonio De Caprio in visita agli ospedali di Cetraro e Paola: «Impegno concreto per risolvere i problemi»

    Sanità in Calabria, il consigliere regionale Antonio De Caprio in visita agli ospedali di Cetraro e Paola: «Impegno concreto per risolvere i problemi»

    «Per cercare di risolvere i problemi bisogna prima conoscerli, ed è ciò che abbiamo fatto oggi: abbiamo preso visione della situazione con gli occhi degli addetti ai lavori, parlandoci di persona, osservando, ascoltando dalla loro voce bisogni ed esigenze». È quanto afferma il consigliere regionale di Forza ItaliaAntonio De Caprio, che questa mattina, insieme al commissario dell’Asp di Cosenza, Cinzia Bettelini, si è recato in visita ai reparti degli ospedali di Cetraro e Paola.

    «Due nosocomi-evidenzia De Caprio -che devono essere messi in condizione di operare nel migliore dei modi, al servizio di una collettività che merita di vedere tutelato il sacrosanto diritto alla salute. Il nostro compito come politici e come rappresentanti delle istituzioni – aggiunge l’esponente di FI, nonché presidente della commissione regionale anti ‘ndrangheta -è quello di raccogliere le istanze e trasformarle in atti concreti verso la risoluzione dei problemi, che l’emergenza Covid ha chiaramente appesantito. Non scopriamo certo l’acqua calda dicendo che la sanità in Calabria non gode di buona salute, e purtroppo gli utenti lo sanno bene. Ma è arrivato il momento – conclude De Caprio – di invertire la rotta. Siamo qui oggi a dimostrare ai medici, agli infermieri e a tutto il personale sanitario, ma soprattutto alla cittadinanza, il nostro impegno, nel solco di una nuova stagione aperta dall’amministrazione Santelli».

    Nell’occasione odierna, inoltre, è stato possibile vedere in funzione, nell’ospedale di Cetraro, uno dei due sanificatori precedentemente donati dall’onorevole De Caprio agli ospedali di Cetraro, appunto, e di Praia a Mare.

    Antonio De Caprio

    consigliere regionale Forza Italia