• Home / CITTA / Cosenza / Le telecamere Rai di “Italia Si” a Roseto Capo Spulico per un invito speciale alla città di Bamberg

    Le telecamere Rai di “Italia Si” a Roseto Capo Spulico per un invito speciale alla città di Bamberg

    Mentre Easy Jet fa una gaffe colossale definendo i calabresi con la coppola e a rischio terremoto, un sindaco, anzi una sindaca di un Comune della costa jonica ai confini con la Basilicata lancia una iniziativa che vuole varcare i confini nazionali e approdare fino in Germania. Su Rai 1, nella seguitissima trasmissione “Italia si” condotta da Marco Liorni, il Sindaco di Roseto Capo Spulico, Rosanna Mazzia, manderà il suo messaggio di amicizia e un invito speciale al Primo Cittadino di Bamberg e ai suoi abitanti che, in pieno lockdown hanno dimostrato tutto il loro affetto verso il nostro Paese.

    La Città di Bamberg, infatti, è salita agli onori delle cronache nazionali per il bellissimo messaggio lanciato all’Italia, in quel momento storico fortemente colpita dall’emergenza Coronavirus. I Cittadini di Anna-Maria-JuniusStraße hanno cantato dai loro balconi “Bella Ciao, il canto di libertà, di fratellanza, di amicizia per eccellenza che è arrivato nelle case, nei cuori degli italiani, dando la dimostrazione che, soprattutto nei momenti difficili, l’umanità sa essere solidale ad ogni latitudine.

    Questo gesto non è passato inosservato e il Sindaco Mazzia vuole con questo invito creare un sodalizio importante con Bamberg, forte anche di un legame storico e architettonico caratterizzato dalla peculiarità medievali e dalla storia e dalle gesta di Federico II di Svevia.

    L’inviato di Rai 1 Vittorio Introcaso, accompagnato dal Sindaco Rosanna Mazzia mostrerà le bellezze di Roseto e attraverso le telecamere di “Italia Si” lancerà questo messaggio di fratellanza e l’invito ai Cittadini di Bamberg a scoprire e visitare Roseto Capo Spulico, con l’auspicio che possano diventare anche loro “Cittadini temporanei” del Borgo Autentico calabrese.

    L’appuntamento è per Giovedì 25 Giugno 2020 alle 10.00 in diretta su Ra1