• Home / CITTA / Cosenza / Graziano di Natale (IRIC) denuncia la situazione insostenibile al Laboratorio di analisi cliniche dell’Ospedale di Paola

    Graziano di Natale (IRIC) denuncia la situazione insostenibile al Laboratorio di analisi cliniche dell’Ospedale di Paola

    “Le condizioni in cui versano attualmente i locali del laboratorio d’Analisi di Patologia clinica della struttura ospedaliera “San Francesco di Paola” sono assolutamente inidonee all’adempimento delle funzioni preposte e urgono provvedimenti adeguati per riportarle agli standard normali”. È quanto denuncia il consigliere Graziano Di Natale (IRIC), Segretario-Questore dell’ufficio di presidenza dell’Assemblea Regionale che sulla questione evidenzia i disagi che la “sistemazione” dei locali del laboratorio di analisi sta arrecando al personale sanitario e ai cittadini che usufruiscono del servizio.

    “Difatti – afferma Di Natale- il laboratorio di analisi del presidio ospedaliero della città di Paola risulta essere persino sprovvisto di un deposito e ciò comporta la sistemazione di reagenti e materiale atto allo svolgimento dell’attività di laboratorio all’interno degli stessi locali dove lavorano gli operatori ed è presente la strumentazione, di ultima generazione”. “In sostanza, in queste condizioni – continua l’esponente politico – tutto il personale sanitario è costretto a lavorare senza alcuna garanzia di sicurezza”.

    E non basta. Di Natale rileva che “Alla luce dello stesso Regolamento regionale che fissa e stabilisce i requisiti minimi strutturali generali ed impiantistici per i laboratori analisi, quello di Paola è gravemente fuori-norma in quanto non rispetta i requisiti previsti”.

    “Pertanto – prosegue il consigliere –  faccio mio il disagio degli operatori sanitari ma anche e soprattutto di tanti pazienti, e lancio un appello perché vengano subito rimosse le criticità evidenziate in quanto intendo mantenere sempre accesi i riflettori sulle condizioni del servizio sanitario nella mia terra e rimarrò sempre vigile nel tutelare un diritto primario qual è quello della salute, e in questo caso lo sottolineo, l’altro fondamentale alla sicurezza nei luoghi di lavoro”. “Invierò subito una lettera al commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, dottoressa Simonetta Cinzia Bettelini – conclude Graziano Di Natale- rendendo noto ciò che si sta vivendo nei locali del laboratorio al fine di intervenire nell’adeguamento degli stessi secondo regolamento, garantendo sicurezza agli operatori sanitari nell’adempiere alle loro funzioni e la fruizione di un servizio adeguato a tutti i pazienti.”