• Home / CITTA / Cosenza / Al lavoro per la VII edizione di Crosia d’Estate

    Al lavoro per la VII edizione di Crosia d’Estate

    L’Amministrazione comunale a lavoro per programmare la settima edizione di Crosia d’Estate. Un’edizione speciale che farà leva su due principi: la sicurezza e la normalità. Un cartellone ricco di appuntamenti che si terranno in uno spazio idoneo ad accogliere visitatori e turisti nel pieno rispetto delle norme anti-contagio imposte dall’emergenza Covid-19. Musica, identità e arte, spazi per i giovani e le famiglie. Saranno queste le aree tematiche che continueranno ad essere il leitmotiv del manifesto degli eventi, all’ombra della Bandiera Verde dei pediatri che anche quest’anno hanno premiato le spiagge del litorale traentino.

     

    Ad annunciare e anticipare i primi dettagli del VII cartellone degli eventi Crosia d’Estate è il Presidente del Consiglio comunale con delega al turismo, allo spettacolo e al marketing, Francesco Russo che ha già incontrato gli operatori turistici e i potenziali partner per un primo briefing programmatico.

     

    «La stagione estiva – dice Russo – è uno dei momenti più attesi nella nostra comunità e anche quest’anno, nonostante l’emergenza pandemica in atto, cercheremo di proporre nel solco della continuità un programma di iniziative che possa contribuire a riportarci verso la normalità. Abbiamo attraversato mesi difficili e i prossimi che arriveranno saranno quelli della prevenzione. Ovviamente, per via delle vigenti norme anti-contagio che vietano tra l’altro assembramenti di persone, non sarà possibile organizzare nelle loro forme tradizionali eventi di punta del cartellone estivo. Ma questo non significa che non saranno celebrati. In questi giorni, siamo a lavoro per trovare le soluzioni migliori affinché si possano tenere i grandi eventi così come spettacoli, mostre, sagre e feste senza il pericolo di assembramenti. Abbiamo già individuato – precisa il Presidente del Consiglio comunale – un’area del lungomare Centofontane idonea ad ospitare le manifestazioni più importanti consentendo agli ospiti di mantenere le doverose distanze».

     

    «Non solo – aggiunge – grazie al supporto dei volontari faremo in modo che tutte le iniziative possano avere un presidio di controllo costante e anche per l’accesso alle spiagge sarà lo stesso. Insomma, è un grande e faticoso lavoro tutto in divenire che potevamo scegliere di non fare ma nel quale, invece, ci stiamo impegnando con maggiore caparbietà affinché anche quest’anno, nonostante tutto, si possa trascorrere un’estate all’insegna del divertimento in tutta sicurezza. E lo facciamo – sottolinea Francesco Russo – innanzitutto perché la gente, oggi più che mai, ha bisogno di riappropriarsi della sua normalità ma anche per sostenere la speranza della ripresa sia per i nostri esercenti sia per tutto quel mondo dello spettacolo e dell’arte che deve ritornare a viaggiare come punta d’eccellenza del nostro paese. Noi ci crediamo».