• Home / CITTA / Cosenza / Fase 2: San Giovanni in Fiore riparte puntando sulle sue eccellenze

    Fase 2: San Giovanni in Fiore riparte puntando sulle sue eccellenze

    L’amministrazione comunale di San Giovanni in Fiore ha inteso dare valore alla data di domani,  18 maggio 2020,  giorno di  riapertura di gran parte delle attività economiche e produttive, promuovendo  una campagna promozionale istituzionale, per invitare la comunità a sostenere l’economia locale, che sarà proposta ai cittadini attraverso le Tv locali, sul Web, utilizzando i canali istituzionale del Comune, e con l’affissione di poster 6×3 sull’intero territorio comunale. L’amministrazione comunale, inoltre, metterà a  disposizione degli operatori commerciali che lo vorranno, l’App del Comune per accogliere i loro messaggi promozionali, in modo da ampliare il loro spazio di visibilità. L’App del Comune è, infatti, uno strumento che ha già più di 12.000 utenti  ed è capace di raggiungere non solo i nostri concittadini ma anche chi, oltre i confini comunali, regionali e nazionali,  in linea con i tempi utilizza questi mezzi per prendere informazioni sui luoghi che intende scegliere per vacanza o per compiere acquisti online.
    “Senza di loro non saremmo Noi”, questo è il messaggio posto al centro dell’iniziativa in cui  è sintetizzata la necessità di dare un sostegno forte e deciso agli operatori economici della città,  scegliendoli.
    “In questa fase è più che mai importante – affermano il sindaco, Pino Belcastro e l’assessore alle attività produttive, Milena Lopez – pensare al futuro della nostra città, facendo ripartire l’economia locale attraverso un forte sostegno agli operatori  economici,  pesantemente colpiti dalla crisi determinata della pandemia da Coronavirus. Sono proprio la solidarietà e la collaborazione reciproca i sentimenti che tutti dovremmo far emergere in questo momento particolare delle nostre vite, perchè l’unione e la condivisione rappresentano elementi essenziali su cui puntare per vincere le nuove sfide che l’emergenza sanitaria ci ha inaspettatamente posto davanti”.
    Domani, Lunedì 18 maggio, quindi – proseguono il sindaco e l’assessore Lopez –   parte una nuova fase per l’Italia e per San Giovanni in Fiore. Sarà il momento della ripartenza, in cui  dovremo saper convivere con il coronavirus mantenendo un comportamento responsabile per il quale si dovranno rispettare le regole imposte dal Governo di utilizzo dei dispositivi di sicurezza e di osservanza  della distanza sociale. Al contempo, dovremo fare i conti con la crisi economica che stiamo vivendo e che rischia di indebolire il nostro territorio. Affinchè ciò non accada dobbiamo fare rete e puntare sulle nostre eccellenze, sui nostri prodotti tipici, sui nostri artigiani, sui nostri operatori economici che rappresentano i gangli vitali della nostra comunità e della nostra economia. Scegliendo loro, daremo valore al nostro passato, al presente e, soprattutto, al nostro futuro”.
    ” I nostri artigiani –  concludono  gli amministratori florensi –  hanno ereditato tradizioni antiche e preziose che hanno mantenuto vive in città. Alcuni  hanno scelto di proseguire l’opera dei genitori a servizio dei propri concittadini, altri ancora hanno deciso semplicemente di puntare ex novo su San Giovanni in Fiore per far nascere e crescere nuove attività. Queste loro scelte hanno irrobustito e difeso, nel tempo, il nostro tessuto economico e produttivo, hanno consentito alla nostra città di difendere la sua autonomia e di non farsi inghiottire dai grossi centri urbani ed economici, tanto che San Giovanni in Fiore  resta ancora il centro abitato più popoloso dell’altopiano silano, mantiene e difende i suoi servizi. Oggi è la nostra comunità tutta che deve scegliere di puntare su di loro. E’ questa la sfida che insieme dobbiamo raccogliere, consapevoli che  solo uniti la possiamo vincere”.
    Gli amministratori Florensi,  infine, ringraziano l’agenzia di comunicazione Blablalab, che ha ideato gratuitamente la campagna promozionale ed i giovani professionisti che l’hanno realizzata.