• Home / CITTA / Cosenza / Donate 500 mascherine agli ospedali di Paola e Cetraro

    Donate 500 mascherine agli ospedali di Paola e Cetraro

    L’Associazione Nazionale Libera Caccia – Segreteria Provinciale di Cosenza, con sede legale
    a Cosenza in via Carlo Cattaneo n. 13, nella persona del Presidente Provinciale pro-tempore
    di Cosenza, Pasquale Paradiso;
    -Vista la tremenda pandemia denominata “COVID-19” che sta interessando tutto il mondo
    ed in particolare il nostro paese, e pienamente consapevole dell’emergenza sanitaria in
    atto nelle nostre strutture ospedaliere;
    -Considerata la carenza dei dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) in dotazione agli
    operatori sanitari su tutto il territorio nazionale, ed in particolar modo in Calabria;
    -Considerata l’importanza del ruolo che detti operatori svolgono in questa fase di estrema
    criticità, al fine di scongiurare ulteriori forme di contagio tra gli operatori stessi impegnati a
    fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto;
    l’Associazione Nazionale Libera Caccia – Segreteria Provinciale di Cosenza, pertanto, ha
    promosso una Campagna di beneficenza di raccolta fondi denominata “Proteggiamo i
    nostri Angeli”. Oltre alla stessa Segreteria Provinciale hanno aderito i seguenti Presidenti
    dei Circoli Comunali ANLC: Abbruzzese G. (Acri), Acciardi D. (San Marco Argentano), Adduci
    L. (Albidona), Anselmo A. (Grimaldi), Aurelio V. (Oriolo), Brunetti C. (Plataci), Castiglione W.
    (Spezzano della Sila), Ciampa A. (Verbicaro), Colonese A. (Fuscaldo), Dattilo A. (Rende),
    D’Anello F. (Belvedere Marittimo), Gabriele M. (San Basile), Genovese V. (Castrovillari), Iusi
    A. (San Benedetto Ullano), Liguori G. (San Demetrio Corone), Liserre F. (Maierà), Lombardi
    V. (Cassano allo Ionio), Losardo G. (Cetraro), Marasco R. (San Giovanni in Fiore), Marinelli
    G. (Crosia), Morcavallo O. (Montalto Uffugo), Novello L. (San Lucido), Pascuzzo R. (San
    Giovanni in Fiore), Pignataro G. (Corigliano-Rossano), Piraino V. (Cervicati), Rago P.
    (Albidona), Rosito G. (Dipignano), Trocini C. (Rogliano), Turco A. (Mangone), Vaglica D.
    (Caloveto) e Vulcano C. (Cropalati).
    La raccolta fondi sta riscuotendo un grande successo e sono stati già raccolti circa 4.000
    euro.
    “Questa è l’ennesima dimostrazione –ha dichiarato il Presidente della Libera Caccia
    Pasquale Paradiso– del grande cuore e dell’alto spirito di solidarietà che regna in noi
    cacciatori. Lo abbiamo fatto in passato per altre tragiche sciagure (L’Aquila, Amatrice, ecc.)
    o per donazioni ad associazioni di ricerca scientifica. Non potevamo, dunque, tirarci
    indietro. A livello nazionale la raccolta fondi dei cacciatori ha superato 1.600.000 euro, a
    questa cifra vanno aggiunte tantissime altre donazioni fatte nei singoli territori. In provincia
    di Cosenza come Libera Caccia, che mi onoro di rappresentare, ci siamo attivati
    concretamente in favore del Servizio Sanitario, in questo drammatico periodo di
    emergenza sanitaria, dando un aiuto concreto con una raccolta fondi finalizzato all’acquisto
    di mascherine per il personale medico, infermieristico e operatori sanitari. Non è stato
    facile reperire tale materiale, tuttavia, abbiamo acquistato quanto di meglio era possibile
    trovare sul mercato. Trattasi di mascherine realizzate in materiale totalmente
    idrorepellente che, pertanto, possono essere lavate e riutilizzate per svariate volte.”
    “Dopo la prima consegna dello scorso 1 aprile –continua il Presidente Paradiso– all’Azienda
    Ospedaliera di Cosenza di n. 1.000 mascherine, oggi (7 aprile c.m.) si è proceduto, presso le
    rispettive Direzioni Sanitarie degli Ospedali <San Francesco> di Paola e <Giovanni Iannelli>
    di Cetraro, alla consegna di ulteriori 500 mascherine di protezione per le vie respiratorie.”
    “Alla consegna –conclude il Presidente della Libera Caccia– ha preso parte una nostra
    delegazione composta da Antonino Colonese e dal prof. Pino Losardo, rispettivamente
    Presidenti dei Circoli di Fuscaldo e Cetraro, nonché Samuele Losardo in duplice veste di
    rappresentante del Circolo di Cetraro e di Consigliere Comunale. Inoltre, erano presenti il
    Direttore Sanitario dello Spoke Paola-Cetraro dott. Vincenzo Cesareo, il Dirigente Sanitario
    presso lo Stabilimento Ospedaliero di Paola dott. Antonio Figlino, la Coordinatrice
    Infermieristica dello Stabilimento Ospedaliero di Cetraro dott.ssa Franca Macrì, ed alcune
    Guardie Venatorie Volontarie e operatori di Protezione Civile dell’ANLC.”