• Home / CITTA / Cosenza / Gara di solidarietà a San Giovanni in Fiore per contrastare il Coronavirus

    Gara di solidarietà a San Giovanni in Fiore per contrastare il Coronavirus

    In una lettera inviata all’assessore alla cultura di San Giovanni in Fiore, Milena Lopez, il presidente della Fondazione Heritage degli Emigrati, Francois Xavier Nicoletti, a nome dell’intera Fondazione ha espresso sentimenti di profonda vicinanza e solidarietà alla comunità florense e messo a disposizione le casette di loro proprietà ubicate nel centro storico, per ogni eventuale necessità dovuta alla emergenza epidemiologica da Coronavirus.

    “E’ nostro desiderio – scrive il presidente Nicoletti – mettere a disposizione vostra le casette degli Emigrati in caso di necessità nella vostra continua lotta per limitare la diffusione della infezione da coronavirus.

    Noi siamo in casa e in casa restiamo… pensiamo a voi e preghiamo il Signore Dio, affinchè soccorra subito il nostro amato Paese”.

    Il gesto di estrema sensibilità manifestato dalla Fondazione Heritage degli Emigrati nei confronti della comunità sangiovannese è stato apprezzato dal sindaco, Giuseppe Belcastro e dall’intera Giunta Municipale che hanno ringraziato il Presidente Nicoletti e tutti i membri della Fondazione.

    “La solidarietà è una risorsa importante per sconfiggere il dramma che sta vivendo il nostro Paese e con esso San Giovanni in Fiore – affermano il sindaco Giuseppe Belcastro e la Giunta Comunale – Consapevoli di ciò ringraziamo di cuore, a nome dell’intera città, la Fondazione Heritage degli Emigrati per la vicinanza e la fratellanza espressaci in questo momento veramente difficile ed angoscioso. Se sarà necessario, pertanto, non avremo remora alcuna ad utilizzare le strutture messe a disposizioni, adibite nel tempo ad ospitare gli emigrati tornati a trascorrere un periodo di vacanza nel proprio paese di origine. La solidarietà è, d’altro canto, un valore intrinseco della nostra comunità che, nei momenti difficili, sa trovare la forza di reagire e di tendere la mano a chi è meno fortunato di altri. Non a caso, in questi giorni, assistiamo ad un fiorire di iniziative da parte di associazioni, organismi di volontariato, esercenti commerciali e di singoli cittadini volte ad aiutare e sostenere quanti hanno difficoltà e per garantire i servizi essenziali alle fasce più deboli. Ad ognuno di loro rivolgiamo sentimenti di profonda riconoscenza e di sentita gratitudine”.

    “San Giovanni in Fiore sta reagendo con forza all’emergenza epidemiologica del Coronavirus – concludono gli amministratori florensi – Ciò è certamente merito della responsabilità di quei cittadini che stanno rispettando le misure eccezionali adottate dal governo centrale, che hanno sconvolto e stravolto la quotidianità della vita sociale di tutti ma che sono assolutamente necessarie. Dobbiamo continuare così! Restare a casa, limitando le uscite per soddisfare le necessità primarie per come previsto dal decreto del Presidente Conte. E’ questa l’unica vera arma a nostra disposizione per sconfiggere il prima possibile la Pandemia da Covid-19, così da riappropriarci tutti del nostro tempo e della nostra vita. Insieme ce la faremo”.